Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Inchiesta Regione: i costi di alberghi e ristoranti

E oggi si sono appresi nuovi numeri sui rimborsi chiesti dai gruppi per alberghi e ristoranti.

A poche ore dalle dimissioni da capogruppo del PD in Regione di Marco Monari emergono nuovi dettagli sulle spese per ristoranti dei gruppi consiliari. Dal giugno del 2010 al dicembre del 2011 la cifra complessiva che emerge dai rendiconti al vaglio della Guardia di Finanza è di circa mezzo milione. In particolare, nel periodo preso in esame, ammontano a 220.000 i rimborsi per ristorante chiesti dal PDL che in regione ha 12 consiglieri. La cifra è riferita a pranzi e cene per lo più di rappresentanza, con simpatizzanti e militanti. Il Pd che ha 24 consiglieri ha spesso in tutto 145.000 euro. La Lega Nord, quattro consiglieri, 53.000, il Movimento 5 Stelle, all’epoca due consiglieri, 18.000, l’Udc che ha un solo consigliere 6.500 euro. Per gli alberghi, invece, emerge che il Pd ha speso 17.000 euro, il Pdl 2.000, i 5 Stelle 1.100 euro, l’Udc 1.700. Tra queste voci a rimborso-riferisca l’Ansa- risultano esserci anche i 1.100 euro di una ricevuta intestata a Monari dall’hotel ‘Dei Dogi’ di Venezia ad una persona per due notti, il 5 giugno 2011. Una cifra che sarebbe stata pagata in contanti e non avrebbe giustificazioni. Sempre a Monari, a fine luglio, sono riferiti 800 euro di spesa per un soggiorno di due notti all’albergo ‘La Bussola’ di Amalfi, a metà con un altro consigliere Pd, Roberto Montanari. “Ero a lavorare, era un’attività perfettamente consentita dalla legge. Era un seminario di area democratica”. Ha precisato Montanari. Diciottomila euro “per due consiglieri e per giorno lavorativo, fanno 21-22 euro a testa, pranzo e cena” Sottolinea il capogruppo M5s alla Regione Emilia-Romagna, Andrea Defranceschi, quelli di cui si sta parlando “non sono solo i pasti dei consiglieri ma anche i pasti di tutti i nostri dipendenti che allora, tra giugno 2010 e dicembre 2011, erano tra i nove e gli undici dipendenti”. “Noi continuiamo a lavorare, con la riservatezza e l’impegno di sempre”. – ha detto invece il procuratore aggiunto e delegato ai rapporti con la stampa della Procura di Bologna, Valter Giovannini, a chi gli ha domandato dell’inchiesta. L’indagine è coordinata dai pm Morena Plazzi e Antonella Scandellari con la supervisione del procuratore capo Roberto Alfonso e dello stesso Giovannini. Oltre ai rimborsi per ristoranti, alberghi e voci varie classificate come ‘spese di rappresentanza’, gli investigatori che indagano sui rendiconti dei gruppi consiliari dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna sono attirati dalle consulenze e dalle collaborazioni che ciascun gruppo ha attivato. Per avere chiarimenti sul tema, nell’ultima ‘visita’ delle Fiamme Gialle in viale Aldo Moro sono state chieste a diversi gruppi documentazioni a supporto o in integrazione a queste voci di spesa. A quanto si apprende, però, dopo quasi due settimane, alcuni gruppi non hanno ancora fornito queste carte a chi indaga.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 987 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:30438056