Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Imprese: non solo crisi, fra quelle più innovative anche la “luce intelligente” di un albergatore romagnolo

Non solo crisi. Ci sono anche le imprese che non mollano e portano a casa incrementi percentuali a due cifre nell’annus horribilis della crisi. Dall’arredamento ‘verde’ alle macchine ibridi, dall’enograstronomia di nicchia alla luce taglia-bolletta: ecco quattro storie di eccellenza, di piccole imprese che hanno imbroccato l’idea giusta e hanno ampliato i loro mercati. Dimostrando che farcela è possibile. I protagonisti ne hanno parlato alla 8/a giornata dell’economia promossa da Unioncamere.

SUPERMERCATO VERDE – Sistemi 2000, azienda di Porto San Giorgio, produce arredamento per il commercio su grande scala con sola materia di riciclo. Al gruppo marchigiano – 75 dipendenti, guidato da Sergio Lupi – si deve la nascita del primo supermercato ecologico d’Italia. Dai cestini della spesa fatti con i tappi delle bottiglie, ai separatori di merce realizzati con Pet riciclato, l’azienda produce tutto ciò che serve per arredare il supermercato etico-tecnologico, costruito esclusivamente con materiali recuperati e alimentato da energia pulita. Dieci anni fa era una microimpresa che stampava piccoli utensili. Nel 2007 il progetto ‘Eco shop’ per sfuggire alla morsa del caro-petrolio: è la svolta. Per ora si limita al food ma progetta di allargarsi a tutti i settori della Grande distribuzione. Per produrre un chilo di Pet riciclato servono 200 grammi di petrolio, il 90% in meno di quanto serve per il Pet vergine. Tra gennaio e marzo 2009, Sistemi 2000 ha registrato un aumento di fatturato del 60% sull’anno precedente. 13,1 milioni il giro d’affari nel 2008.

LUCE INTELLIGENTE – I fari che illuminano giorno e notte la Mecca; i lampioni di Buenos Aires, Barcellona e Venezia; le autostrade del Belgio, la via Ignazia in Grecia: luoghi legati tra loro dall’invenzione di un albergatore romagnolo che ha fatto il giro del mondo. Ispirato dal principio che i treni in marcia comunicano telefonicamente fra loro grazie a un sistema di trasmissione digitale che usa le linee elettriche, Piero Cecchini, albergatore di Cattolica, trova il modo di applicare la stessa tecnica agli edifici, così da installare qualsiasi tipo di impianto usando la rete elettrica standard senza dover sventrare pareti, con grandi risparmi. Nel 1982 nasce Umpi e il brevetto Minos, sistema di gestione che monitora lo stato dell’illuminazione pubblica, individua velocemente i guasti, regola accensione e spegnimento dei lampioni, differenzia il flusso di illuminazione a seconda di spazi e stagioni. Con risparmi energetici del 20-25% e tagli del 35% dei costi di manutenzione. Umpi ha un fatturato di 5 milioni, il 20% del quale investito annualmente in ricerca.

GOLA MADE IN ITALY – Del 2004 il marchio riunisce un gruppo di piccole aziende di eccellenza enogastronomica: la pasta di grano duro di Gragnano, la pasta all’uovo langarola, vini veneti e piemontesi, l’olio ligure, salumi e formaggi piemontesi. Eataly propone il meglio delle produzioni artigianali a prezzi assolutamente avvicinabili, tagliando la catena distributiva e creando un rapporto diretto produttore-distributore finale. La filosofia di Oscar Farinetti, leader di Eataly, è duplice nella convinzione che “mangiare bene aiuta a vivere meglio”: da un lato l’offerta dei prodotti per la distribuzione e per la ristorazione, dall’altro la leva della didattica articolata in corsi di cucina, degustazioni, corsi sulla conservazione dei cibi. Consulente strategico di Eataly è Slow Food; la distribuzione avviene attraverso Internet e i punti vendita del Piemonte, Milano, Bologna e Tokyo.

MACCHINE IBRIDE– Nel 1973 era una piccola azienda di semplici sistemi automatici a Corropoli (Teramo), oggi è un importante gruppo industriale da 40 milioni di ricavi nel 2008, partner dell’Hybrid Department Center, fondato da General Motors, Mercedes, Bmw e Chrysler. La chiave del successo sta nella formazione continua e nel fattore umano. A Corropoli lavoratori accanto a giovani ingegneri, i ‘meccatronici’: operai specializzati che uniscono le competenze dei metalmeccanici e dei periti elettronici. Con il progetto ‘Two Mode’, presentato nel 2007 a Detroit, Tecnomatic si è affermata sul resto dei produttori europei sviluppando una tecnologia in grado di aumentare, anziché limitare, le alte prestazioni delle auto pur riducendo il consumo di carburante. L’azienda guidata da Giuseppe Ranalli non si è limita a disegnare i componenti nuovi, ma ha anche costruito prototipi, ideato e costruito macchine e linee automatiche per la produzione degli stessi propulsori: dallo schizzo fino alla fabbrica chiavi in mano.

(ANSA).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7149 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:37792400