Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Immigrato tenta da un anno di riscuotere un assegno (l’indennizzo di un incidente), ma la banca non glielo paga

Assegno a vuotoDal febbraio scorso un immigrato pakistano di 40 anni tenta di riscuotere in banca, senza riuscirci, un assegno di 5.200 euro che gli ha liquidato un’assicurazione per un incidente di cui è rimasto vittima nel maggio 2008. A rendere nota la vicenda sono i due legali che lo assistono, gli avvocati Vincenzo Patera e Fabio Loscerbo, che hanno definito la vicenda “storia di un diritto negato”. Il pachistano, S.W, subì nell’incidente, accaduto mentre stava lavorando per consegnare delle pizze, una frattura composta al malleolo esterno destro e abrasioni multiple. Venti giorni di prognosi. Allora non era in regola con il permesso di soggiorno. L’assicurazione – riferiscono i legali – liquidò il danno il 19 febbraio 2009 con un assegno bancario, per un importo di 5.200 euro a nome di S.W., assegno circolare non trasferibile della Bnl gruppo Bnp Paribas. L’assegno appena ricevuto venne portato alla Bnl, per prendere informazioni sull’incasso. “Gli impiegati trattandosi di straniero – dicono i legali -, cominciano a mostrare nei suoi confronti diffidenza, che diventa timore e mancanza di rispetto quando vengono a conoscenza che non aveva il permesso di soggiorno”. Gli avv. Patera e Loscerbo successivamente vennero informati dalla banca che per aprire la pratica c’era bisogno dei documenti personali dello straniero. I legali ribadirono che lo straniero era munito di regolare passaporto rilasciato dalle autorità pachistane. La riposta fu che occorreva avere la certezza che lui era il titolare dell’assegno e di conseguenza occorreva un’autentica dei documenti. Aggiungendo che una volta ottenuti questi documenti dovevano farli osservare dai propri legali. Così l’immigrato ha fatto autenticare il passaporto al consolato a Milano, e al Comune di Bologna ha fatto autenticare ulteriormente i suoi documenti, conferendo procura speciale ai difensori per seguire la pratica. I due avvocati riferiscono che “anche questi documenti non servono a nulla”. Intanto l’immigrato a settembre ha beneficiato della sanatoria, pagando tutte le tasse previste e dovute, con tanto di ricevuta di emersione dal lavoro nero, che gli consente la permanenza sul territorio. Anche questa documentazione è stata offerta alla banca. Oggi però i legali sono stati informati che la documentazione prodotta non serve e che senza permesso di soggiorno non possono fare niente poiché per loro la persona non esiste. “Come cittadini italiani, e come appartenenti ad uno Stato garante dei diritti – dicono i due avvocati – a questo straniero ci sentiamo di chiedere scusa, per l’incapacità di certi meccanismi che non tutelano nessuno, ma anzi non guardano in faccia nemmeno la persona a cui questi diritti spettano, che negano l’esistenza di ogni forma di rispetto e manifestano”.
(ANSA)


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7149 articoli inseriti

2 Commenti in “Immigrato tenta da un anno di riscuotere un assegno (l’indennizzo di un incidente), ma la banca non glielo paga”

  • nessundorma scritto il 16 novembre 2009 amlunedìMondayEurope/Rome 11:46

    E’ giusto che non riceva nessun indennizzo senza il permesso di soggiorno semplicemente perchè in caso fosse lui a dover risarcire non esiste nessun mezzo per obbligare a farlo. Già capitato a me. Immigrato clandestino=evasore fiscale.

  • Pietro scritto il 15 settembre 2010 ammercoledìWednesdayEurope/Rome 9:39

    Assegno circolare non trasferibile a me intestato emesso da un’importante banca nazionale, sono Italiano, bergamasco per la precisione. Vado in una filiale della banca per incassare l’assegno e me lo negano perchè non mi conoscono.
    Hanno perfino cercato di allontanarmi chiamando i Carabinieri che, una volta arrivati, mi hanno dato ragione.
    Risultato : sono uscito dalla banca senza aver incassato i soldi.
    Cosa me nefaccio di questo assegno ?
    1. lo porto nella mia banca e lo faccio riscuotere da loro
    2. mi impunto e lo voglio riscuotere io proprio nella filiale in cui sono stato “buttato” fuori.

    Ovviamente scelgo il punto due, costi quello che costi. Loro hanno in mano soldi miei che non mi vogliono dare.
    C’è qualcuno che mi può aiutare ?

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:37828440