Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Il Pd emiliano vince ma non festeggia: la nuova sede semideserta, pochi dirigenti. Bonaccini “Ripartire in piedi dopo Delbono”

Niente passerella politica (dirottata quasi naturalmente verso il palazzo della Regione) ma neanche elettori in attesa oppure, dopo le prime conferme, entusiasti per un Pd che ha tenuto il timone della regione nonostante il caso Delbono.
Questo il clima nella sede dei Democratici di Bologna: un edificio nuovissimo con la facciata rossa, quattro piani tutti del partito, in via Rivani 35. Ma estrema periferia della città. Da qui alle Due Torri ci sono più di otto chilometri. Forse troppi, e per questo è inevitabile che la gente resti a casa. Nel primo pomeriggio nella grande sala attrezzata con maxischermo, proiettore e pc per i giornalisti, c’erano solo due degli ex uomini della giunta Delbono, Villiam Rossi e Luciano Sita, rispettivamente assessori al bilancio e alle attività produttive. Tra loro commenti davanti alla tv, qualche battuta, una sigaretta fuori. Verso le 17 ha fatto capolino Maurizio Cevenini, capolista del Pd in Regione e politico delle folle. Anche lui un po’ sorpreso dal vuoto della sala, ha glissato ricordando che “la posizione logistica certo non aiuta”, assicurando però che “Credo che più tardi arriveranno”, e che “Poi faremo una grande festa”. Più tardi è arrivato Virginio Merola, ex delfino di Cofferati oggi presidente del Consiglio provinciale, e dopo il segretario regionale Stefano Bonaccini. “Non credo sia questo il problema ora. Ci sono migliaia di persone impegnate nei seggi tra scrutatori, presidenti di seggi e rappresentanti di lista..”, ha spiegato. Del segretario provinciale, Andrea De Maria, invece nessuna traccia. Lo staff ha promesso che manderà un commento via mail. Ma la gente, quella che è tanto mancata alla prova del voto, ha continuto a latitare. In via Rivani ma anche altrove, visto che nessun’altra sala, più in centro, è stata allestita ad hoc dal partito per accogliere la sua gente. Deserta anche piazza Maggiore, un tempo affollatissima ogni volta che si votava. Per seguire i risultati, oggi consultabili in mille modi, ma anche per commetare. Così una Bologna senza sindaco ha accolto il suo nuovo (e sempre lo stesso) presidente della Regione.

BONACCINI (PD) “RIPARTIRE IN PIEDI DOPO IL CASO DELBONO”

La vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’ex sindaco di Bologna Flavio Delbono fino alle dimissioni, è stato “un elemento di grande difficoltà” e di rischio. Non lo nega Stefano Bonaccini, segretario del Pd dell’Emilia-Romagna, ma è pronto a ripartire “in piedi”. Bonaccini, arrivato nella sede del Pd bolognese, ha confermato che il ‘Cinzia-gate’ è stata “una vicenda a cui non eravamo abituati perché non è mai successa una cosa così a Bologna, è un fatto straordinario” per cui, al momento del voto, “poteva esserci un rischio netto di un arretramento rispetto allo scorso anno”. E ha aggiunto: “Non vi dico i sondaggi cos’erano…”. Tuttavia a questo punto, confortati anche dai risultati ottenuti da Errani, per il segretario regionale bisogna rimboccarsi le maniche senza “nessun trionfalismo”. E ha continuato: “A me pare che il Pd possa ripartire in piedi. Toccherà a noi dimostrare che possiamo fare quel partito che ho sempre voluto cioé un partito popolare, che stia in mezzo alla gente, che sa parlare chiaramente”. Nessuna previsione sul futuro di Bologna e su eventuali intese con altri partiti: “Qualsiasi dato e riflessione sulle alleanze è prematuro”, ha chiarito rimarcando invece l’invito, già più volte rivolto a Pdl e Lega, di fare una riflessione “proprio perché c’é stato un distacco della gente, sarebbe utile riconsegnare un sindaco a questa città”. E ha concluso: “Adesso analizzeremo i dati elettorali con calma. Bisogna evitare l’emotività e usare la razionalità. Poi trarremo conseguenze dalla lettura del voto”.
(ANSA).

Foto generica di repertorio


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:25 ram:35258472