Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Il ministro Sacconi: “Pdl e Lega alle regionali possono farcela”. Certe zone di Bologna sono come il Bronx

SACCONI 0Il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, intervenendo alla Festa del Pdl dell’Emilia Romagna, nel Bolognese, parlando del capoluogo, ha citato “il Bronx che si trova nel centro di Bologna, in zona universitaria”. Un’area – ha aggiunto – che “é una plastica espressione di nichilismo”. Il ministro ha espresso questo concetto sottolineando la necessità di “aiutare i nostri giovani” e di “aprire una battaglia valoriale”.
Parlando poi delle prospettive del centrodestra nella prossima contesa elettorale per il governo della Regione Emilia Romagna, lo stesso ministro Sacconi ha aggiunto: “Se non portasse sfiga, direi che si può fare!”.
Il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, lo ha detto in tono scherzoso, riprendendo lo slogan veltroniano, alla Festa del Pdl dell’Emilia-Romagna, nel Bolognese, riferendosi alla possibilità di vittoria per il centrodestra alle prossime elezioni nella regione.Il ministro ha parlato di “una sfida possibile, difficilissima ma praticabile. Credo che questo sia consentito in Emilia-Romagna a Pdl e Lega oggi più di ieri – ha spiegato alla platea – qui c’é un governo solido e forte di un consenso sociale, ma ci sono anche alcune crepe, determinate dalla debolezza valoriale di un sistema che ormai procede per inerzia. Qui si riverbera la profonda crisi identitaria del Pd”.
Secondo il ministro, “molti emiliano-romagnoli avvertono che una stagione è finita e un’altra si deve costruire”. Per questo Sacconi ha suggerito al Pdl emiliano di proporre un “patto con i cittadini della regione” basato sulla valorizzazione della sussidiarietà (‘l’amministrazione in Emilia-Romagna è spesso fredda e invasivà), la famiglia, la formazione e il capitale umano.
La “festa” del partito del buon senso? “Mah. Un discorso di questo tipo lascia il tempo che trova”. E’ questo il commento a cui si è limitato il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, sull’idea di un partito ‘del buon senso’ lanciato ieri dal leader dell’Udc, Pierferdinando Casini a Siena.

PRIMARIE NEL PDL? MEGLIO SEDERSI ATTORNO AD UN TAVOLO….

Alle prossime regionali sono opportune primarie anche nel Pdl o nella coalizione Pdl-Lega? “Credo che i riti delle primarie – ha risposto il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, interpellato a margine di una manifestazione del Pdl nel bolognese – si siano rivelati per chi li ha fatti dei riti o vuoti (il cui risultato era precostituito) o laceranti. Non credo che il Pd ci abbia dato buone pratiche, visti anche i vantaggi per esso”. In particolare Sacconi è stato interpellato sul fatto che in Emilia-Romagna la Lega della Regione ha espresso l’interesse a candidare un proprio esponente per la presidenza. “Penso – ha risposto Sacconi – che piuttosto ragioneremo con la Lega, con la quale ovviamente ci presenteremo insieme in tutte le regioni in cui essa è presente”. Riferendosi alla situazione emiliana, il ministro ha ricordato che “il Pdl è largamente maggioritario e quindi è la prima soluzione, la più naturale. Però vedremo anche le persone. Vale, al di là dei partiti di appartenenza, anche l’utilità di individuare figure intorno alle quale si possa condurre una battaglia ragionevole. Perché l’Emilia-Romagna – ha sottolineato – è a mio avviso una regione che comincia ad essere contendibile. Non è affatto più scontato l’esito: ci sono fermenti diffusi che indicano il desiderio di cambiare”.
(ANSA).

(fonte Ansa)


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7150 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:37817824