Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Il Bologna sprofonda e mette a rischio Rossi

E’ ora di prendere provvedimenti forti perchè la barca comincia ad affondare e le prossime partite non si possono sbagliare

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/bologna_20151005.mp4

Il gol di Mounier ha probabilmente nascosto l’ennesima prestazione negativa del Bologna e il rigorino piccolo piccolo fischiato a Morata ha portato a pensare che ancora una volta il risultato poteva essere diverso se il signor Celi non ci avesse messo lo zampino. Ma questa è solo la visione dei tifosi: la realtà è che la Juventus ha asfaltato il Bologna, che è stato in campo solo i primi venti minuti per poi scomparire completamente dal campo, senza neppure riuscire a costruire qualcosa al di là della metà campo. I numeri sono assolutamente impietosi: 66% contro 34 del possesso palla. Di questo 34% solo il 32%, ovvero poco più di 6 minuti il Bologna li ha passati nella metà campo avversaria, contro i quasi 20 dei bianconeri. 16 tiri da parte della Juventus contro 3, tra cui il gol, del Bologna. Mirante ha compiuto cinque parate di cui 1 decisiva, contro nessuna di Buffon, 9 le occasioni da rete per i bianconeri contro 2. La cosa incredibile è che il Bologna ha commesso solo 8 falli, così come la Juventus, ma ha subito ben 5 ammonizioni.
La difficoltà di creare gioco dice è dettata dal fatto che il Bologna ha fatto la bellezza di 24 lanci, molti dei quali a vuoto. Il rammarico maggiore è soprattutto quello legato agli uomini che avrebbero dovuto essere più pericolosi in casa Bologna. Sui tabellini di Brinza e Destro ci sono solo degli 0, con qualche segnale solo per le palle perse. E’ questo il problema maggiore. Subire due o tre reti ad incontro, senza che ci siano segnali di risveglio da parte dei propri attaccanti è come andare all’arrembaggio all’arma bianca mentre dall’altra hanno le armi convenzionali. Un emerito suicidio.
Da apprezzare solo la volontà, ovvero la voglia di non entrare in campo come vittima sacrificale ma con l’idea di fare la partita. Ma ci si è scontrati soprattutto con la poca determinazione, con tanbte corse a vuoto e con tanti giocatori troppo giovani che nel momento in cui perdono la tramontana non sanno a chi fare riferimento. In tanti hanno difeso oggi la partita di Diawara. Ma sono sembrati voti più utili a proteggerlo dal rischio di bruciarlo che reali. Lui come Pulgar e Rizzo sono sembrati inesistenti, così come Brienza e Destro. Sulle fasce Ferrari e Masina sono stati sempre superati dagli avversari diretti, mentre sui gol alcuni errori personali sono stati determinanti. E’ vero che Morata di testa ha segnato per una deviazione. Ma era sulla linea di porta completamente solo, così come sul terzo gol Masina è stato superato dal lancio di Morata con una facilità imbarazzante.
Difendiamo pure il progetto giovani, ma è chiaro che è necessario prendere subito provvedimenti. Cambio tecnico, aggiunta di qualche svincolato con esperienza, cambiamenti tattici per difendersi meglio. La soluzione non è dei giornalisti, ma di chi prende centinaia di migliaia di euro per fare il proprio dovere. Ma non si può rimanere in silenzio nel dire che va tutto bene solo perchè abbiamo una proprietà munifica. Se ci fosse stato Guaraldi, sarebbe stato infamato a prescindere dopo un inizio come questo. Bisogna che siano i dirigenti preposti a prendersi le proprie responsabilità e a condurre la barca con maggior fermezza rispetto a continuare a ripetere che serve tempo. Quasi un quinto di campionato se ne è andato e il Bologna è desolatamente ultimo. Sarebbe da irresponsabili continuare a rimandare la problematica.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 2904 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:30 ram:30646960