Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

“Il Bologna è pronto per i play off”, parola di Delio Rossi

Il dubbio maggiore era in attacco con Acquafresca e Sansone, mentre dietro a loro partirà ancora una volta lo stakanovista rossoblù, ovvero Karim Laribi.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_BOLOGNA_20150528.mp4

<> ammette Delio Rossi alla richiesta di anticipare qualcosa sulla formazione che scenderà in campo con l’Avellino. Ed in effetti le scelte sembrano oramai fatte e giocheranno gli undici che durante la settimana sono state provati più a lungo. Il dubbio maggiore era in attacco con Acquafresca e Sansone, mentre dietro a loro partirà ancora una volta lo stakanovista rossoblù, ovvero Karim Laribi. E’ colui che più di ogni altro ha vestito la maglia rossoblù nella stagione regolare. Le condizioni di Krsticic, infatti, sono decisamente migliorate, ma difficilmente il tecnico sceglierà dall’inizio un giocatore che nelle ultime due settimane si è allenato a scartamento ridotto. Ecco, allora, che è stato inserito tra i convocati, ma Rossi ha specificato che fosse stato un altro probabilmente avrebbe alzato bandiera bianca. Al contrario sembra tornato perfettamente in forma e dunque riprenderà il suo posto tra i pali Angelo Da Costa. Il portiere è stato colpito ad inizio settimana da uno stato febbrile, che comunque gli ha permesso negli ultimi giorni di allenarsi regolarmente e dunque la sua presenza è praticamente certa. Così come il resto della squadra. Dai due esterni, Mbaye, goleador con il Lanciano, ma pure determinato soprattutto nelle azioni offensive, e Masina, il giovane più interessante uscito dal vivaio e decisamente cresciuto in questa stagione. Conferme anche al centro della difesa con Oikonomou e Maietta. Davanti a loro il giocatore che con le sue prestazioni può cambiare l’esito degli incontri. Il gioco di Matuzalem, infatti, è spesso nascosto, è il classico rapinatore di palloni, colui che marca il trequartista avversario, comunque il primo frangiflutti della difesa. Sono incontri di sofferenza e nei quali è più facile notare l’errore più che l’enormità dei palloni giocati. Nello stesso momento quando durante la stagione c’è stato un momento di calo lo si è immediatamente notato proprio nella difficoltà di tutto il reparto. Ora la sua condizione sta continuamente crescendo e può contare sulla stima infinita da parte del tecnico. Al suo fianco Casarini, il giocatore più continuo della stagione e Buchel, che, invece, tra alti e bassi, sta ricercando la condizione della fine 2014, quando stupì tutti. Le sue due reti nelle ultime partite sono state puro ossigeno per tutto il gruppo. Infine il reparto offensivo, con il già citato Laribi. Le sue otto reti sono state molto importanti sia per la squadra che per farlo crescere da un punto di vista personale e della consapevolezza delle proprie capacità. Ora la fatica si fa sentire, ma è chiaro che i giocatori di classe in incontri come questo possono fare la differenza. Così come Sansone, probabilmente il migliore tra gli acquisti di gennaio. Giocatore duttile e che si è ben adattato alla categoria. Con lui il Bologna ha pure lo specialista sui calci piazzati e l’uomo che riesce a saltare l’avversario permettendo la superiorità numerica. Per ultimo il giocatore che più di ogni altro lascia dubbi e perplessità, ma che per queste partite sarà il più incitato, Robert Acquafresca. Su di lui è caduta la scelta di Delio Rossi, dopo aver capito che Mancosu è solo il lontano parente di quello di Trapani, mentre per quanto riguarda Daniele Cacia il mistero della sua scomparsa nelle ultime settimane è davvero da studiare. Comunque una squadra che dal punto di vista tecnico non ha nulla da invidiare alle avversarie, con la speranza che anche da quello fisico e atletico possa non essere da meno.

Sarà formato da un pullman e una quarantina di auto private per circa 200 tifosi il contorno di tifosi che questa sera saranno sugli spalti del Partenio per sostenere Matuzalem e compagni. Il poco tempo a disposizione, la giornata feriale, la scomodità di una trasferta possibile solo in queste due modalità senza dover dormire in loco, senza dimenticare il costo, sono stati i motivi principali che hanno portato i tifosi del Bologna a seguire la squadra soprattutto dal televisore. C’è rammarico da parte dei responsabili del tifo, specie pensando che il 2 giugno, al ritorno, si avrà la possibilità di una giornata festiva e che aiuterà non poco i tifosi dell’Avellino ad arrivare al Dall’Ara. Non ci saranno neppure il chairman Joye Saputo e il presidente Joe Tacopina, che torneranno solamente per la partita del 2 gennaio. Nello stesso momento ha fatto quasi il pieno il Centro Bologna Clubs che tramite il Club Andrea Costa il suo pullman da 50 posti, in partenza a mezzogiorno, l’ha quasi riempito, mentre i gruppi della curva, viste le festività e dunque i tanti viaggi organizzati, non sono riusciti a trovarne uno più piccolo con il quale affrontare gli oltre 600 chilometri della trasferta.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 2900 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:35 ram:30303576