Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

I russi conquistano la riviera: boom di presenze. E le strutture si attrezzano per superare l’ostacolo della lingua

Prima era cappuccino e spaghetti, un terrificante accostamento alimentare che, tuttavia, si concedeva ai nostri più accaniti fan: i tedeschi. Tedeschi innamorati del nostro Paese, della nostra cultura, ma soprattutto del nostro mare. Sì, perché i turisti teutonici già da tempo si erano piazzati al primo posto per presenze sui nostri lidi, arrivando ad un incremento degli arrivi nei primi sei mesi del 2012 pari all’1,7%.
Ma è d’obbligo parlare al passato: i dubbi gusti alimentari dei nostri vicini tedeschi sono stati prepotentemente sostituiti dagli acquisti di lusso in rinomate gioiellerie e negozi di borse firmate.
E’ la grande Russia che sbarca sullo stivale, e non esita a mettere mano al portafoglio per accaparrarsi il vestito all’ultima moda o lo spazio in porto a cui attraccare lo yacht.
E pazienza se a loro, della nostra antica e unica tradizione culinaria importi poco: secondo l’Ufficio statistica della provincia di Rimini, che è anche la città privilegiata dai nuovi vacanzieri russi, i dati sull’assalto degli ex-sovietici agli stabilimenti romagnoli sono strabilianti: +17% di arrivi nei primi sei mesi del 2012, pari a circa 318.000 persone.
Ma c’è chi non si accontenta di stare lontano da Mosca solo per brevi periodi, e così decide di acquistare case già fatte e finite, magari sulle suggestive colline di Riccione o direttamente sul mare.
E, piccolo particolare, spesso non sono immobili da meno di un milione di euro. Comprati cash, s’intende, senza l’impiccio della lenta burocrazia italiana. Sull’unghia e subito, per la gioia del mercato immobiliare rivierasco.
Non che sia tutto rose e fiori l’avvento di magnati o più semplici famiglie russe.
La maggior parte di loro non parla bene l’inglese, figuriamoci l’italiano.
Così, le strutture ricettive e commerciali, sostenute dalle rispettive associazioni di categoria, si stanno attrezzando per non restare impreparati.
Boom di corsi di lingua russa, frequentati in larga parte da dipendenti del settore alberghiero e della ristorazione. Maria Grazia Foschi, titolare di Rimini Academy, spiega come la lingua più richiesta sia ancora l’inglese, seguita a ruota dal cirillico.
E pazienza se per imparare ad esprimersi in maniera elementare ci vogliono circa sei mesi di corso con madrelingua russo: le capacità comunicative di un piatto di pasta all’italiana sono qualcosa di universale. Con buona pace di cappuccino e spaghetti.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7150 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:27 ram:37808592