Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

I fiori del caro estinto. 200 milioni i crisantemi venduti

crisantemiChe siano bianchi, gialli o fucsia non conta l’importante è che siano crisantemi fiore simbolo della ricorrenza dei defunti tanto che ogni anno in queste giornate sono piu’ di 200 milioni gli steli recisi e in vaso che vengono venduti. Un vero e proprio business, basti pensare che il 2 novembre concentra, da solo, il 30 per cento del commercio floricolo italiano. Commercio che quest’anno vede prezzi stabili complice il calo dei prodotti agricoli che non ha risparmiato le imprese floricole. Non dovrebbero esserci quindi amare sorprese per i consumatori bisogna però fare atenzione perchè gli specultaiori non mancano e la ricorrenze del 2 novembre da sempre invita a far lievitare ad arte i listini.
Per avere idee più chiare tenete conto che le quotazioni all’ingrosso dei crisantemi restano in linea con quelle dello scorso anno: tra 0,65 e 0,74 euro a stelo i prezzi medi; ma fa eccezione la varietà Turner, molto pregiata, quotata da 3 a 3,50 euro a stelo. I prezzi di vendita per i fiori recisi variano quindi, da 1,5 euro a 7 euro per quelli piu’ grandi e possono arrivare ai 15 euro se si tratta di crisantemi in vaso o di mazzi con piu’ fiori.
Del resto la produzione del crisantemo e’ sicuramente una delle tecniche piu’ complesse del florovivaismo italiano, basti pensare al fatto che occorre ”programmare” la fioritura, dosando le ore di buio e di luce con la copertura delle piante in funzione del momento in cui i fiori verranno messi in commercio.
Nella scelta di forme colori e e dimensione poi c’è solo l’imbarazzo della scelta: moltissime sono le varietà coltivate nel nostro Paese per questo fiore che ha origini lontane. Era conosciuto addirittura 500 anni prima di Cristo in Cina, dove è simbolo della vita e della gioia. Da qui si diffuse in Giappone, dove tutt’oggi è il fiore nazionale. In Europa ha cominciato ad arrivare nel 1700; mentre in Italia un deciso impulso alla coltivazione si è avuto nel 1900, soprattutto nel secondo dopoguerra, quando la produzione cominciò a raggiungere livelli di una certa importanza.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Elisabetta Gori

Autore

Articolo scritto da: | 380 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:35389296