Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Via alle riprese de “Lo hobbit”, dirige Peter Jackson

«Un mago non è mai in ritardo. Né in anticipo. Arriva precisamente quando ha intenzione di farlo» sentenziava Gandalf all’inizio della trilogia de Il Signore degli Anelli. Sarà anche vero, ma per gli innumerevoli fan della saga la pazienza era oramai finita.
L’annuncio di Mark Ordesky, produttore della trilogia, che la New Line Cinema stava lavorando alla trasposizione cinematografica de Lo hobbit, il primo romanzo pubblicato da J.R.R. Tolkien sulle avventure degli hobbit nella Terra di Mezzo, era arrivato addirittura nel dicembre del 2003, in occasione della prima mondiale de Il ritorno del re. Ma la lavorazione del film ha avuto ben più di un grattacapo da risolvere.
Prima (giugno 2005) Peter Jackson ha fatto causa alla New Line Cinema, sostenendo che lo studio aveva messo in campo una strategia di appalti interni nell’assegnazione delle licenze per la produzione e la vendita del merchandising legato alla saga, danneggiando i profitti della trilogia e, di conseguenza, anche le sue percentuali, per almeno 100 milioni di dollari.
Poi (febbraio 2008) sono stati il Tolkien Trust, l’organizzazione che si occupa di tuttelare i diritti degli eredi dello scrittore britannico, e la casa editrice HarperCollins a denunciare la New Line Cinema per frode e inadempienza del contratto, per il mancato pagamento di 150 milioni di dollari di diritti, e con la minaccia del divieto di realizzare altri film basati sulle opere di Tolkien, bloccando quindi la produzione de Lo hobbit.
Dopo la legge ci si è messa l’economia, con la bancarotta della Metro Goldwyn Mayer (agosto 2010) e il rischio che una parte dei finanziamenti per il film potessero saltare, e la rivolta dei sindacati degli attori (settembre 2010) di fronte al rifiuto della New Line Cinema di negoziare un contratto collettivo che prevedesse stipendi minimi più alti e un guadagno extra in base alle vendite alle televisioni e dei dvd.
E, come se tutto questo non fosse sufficiente, ecco la rinuncia del regista Guillermo del Toro (maggio 2010), dovuta alla sovrapposizione di altri impegni, l’incendio del deposito dei modellini di scena e delle miniature (ottobre 2010) e l’ulcera perforata del nuovo regista Peter Jackson (gennaio 2011).
Ma finalmente è stata annunciata una data di inizio delle riprese: il 21 marzo. A vestire i panni del giovane Bilbo, dopo le rinunce dell’originale Ian Holm e di Simon Pegg, sarà Martin Freeman, star della serie televisiva inglese The Office. Al suo fianco si prevedono grandi ritorni: Cate Blachett, Orlando Bloom, Christopher Lee, Ian McKellen, che già si era mostrato impaziente di tornare sul set, Andy Serkis ed Elijah Wood. Il film uscirà nelle sale in due parti: la prima il 19 dicembre del 2012, esattamente 11 anni dopo La Compagnia dell’Anello, la seconda nel dicembre dell’anno successivo.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 958 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:29 ram:35227560