Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Hera: ci sono due inchieste, la multiutility nega ogni addebito

A poche ore dalla puntata di Report in onda ieri si apprende che sono due le inchieste della procura di Bologna per la vicenda dei terreni da bonificare di Hera. Intanto la multiutility smentisce ogni addebito.

A Bologna si torna a parlare della presunta presenza di sostanze nocive e pericolose per la salute nel terreno sotto la sede di Hera di viale Berti Pichat. Della vicenda si era occupato nei mesi scorsi il consigliere regionale uscente Andrea Defranceschi, all’epoca nel Movimento 5 Stelle, e la cosa era stata trattata anche dal consiglio comunale dopo le richieste di chiarimento da parte delle opposizioni. Ieri il programma ‘Report’ di Rai 3 ha parlato nuovamente della cosa portando altra documentazione sul caso.

Dopo la trasmissione si è appreso che la Procura di Bologna ha due indagini distinte aperte, una in seguito alla denuncia proprio di Hera che accusa di calunnia l’Ad di Cogefer Corrado Sallustro, l’altra in seguito alla contro-denuncia di Cogefer che vede il presidente di Hera Tomaso Tommasi di Vignano indagato per reati ambientali. Le iscrizioni sarebbero in entrambi i casi un atto dovuto seguito alle denunce.“La Procura ha acquisito la registrazione della trasmissione Report, che fornirà oggetto di approfondimento” ha dichiarato il procuratore aggiunto di Bologna, Valter Giovannini.

“Hera sin dall’inizio si era fatta carico di tutti gli oneri relativi all’attività di bonifica” ha precisato la multiutility, che in una nota ha scritto che l’onere a proprio carico era chiaro da subito, “contrariamente a quanto riportato nel servizio di Report, in base al contratto sottoscritto da Hera e Cogefer”. La multiutility ha rassicurato che l’area di Viale Berti Pichat è a norma e viene costantemente monitorata, di concerto con le autorità competenti, sia per tutto quello che riguarda il profilo della salute e sicurezza delle persone che lavorano e transitano nell’area sia per quanto riguarda la qualità dell’ambiente per tutti i cittadini. “Ad oggi sono stati eseguiti e validati dall’ente di controllo diversi interventi di risanamento, effettuati principalmente tramite scavo e rimozione dei terreni e dei materiali contaminati, che hanno portato al risanamento di circa un terzo dell’intera area aziendale” viene spiegato “Sono inoltre state redatte analisi di rischio sanitario-ambientale sull’intera area- viene ribadito-“che hanno confermato la compatibilità all’uso degli immobili oggi utilizzati”.

L’inchiesta di Report in buona parte parlava di una situazione diversa. La multiutility ha preannunciato azioni legali. Intanto le verifiche di Procura e carabinieri avanzano con accertamenti documentali.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7006 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:25 ram:30259832