Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Gazzoni: “Calciopoli? L’eventuale coinvolgimento dell’Inter non cancella le colpe di Moggi, Della Valle & C.”.

Intervista esclusiva di Ugo Mencherini e Vittorio Longo Vaschetto all’ex patron rossoblu Giuseppe Gazzoni Frascara nel corso della trasmissione “Tempi Supplementari” (Telecentro-OdeonTv)

Cavalier Gazzoni, lei in passato ha detto che le dispiaceva esonerare un allenatore, e in effetti ne ha sempre cambiati pochi. Era davvero un’esigenza, per il Bologna, il cambio in panchina dopo questo avvio di campionato?
Penso che il presidente Guaraldi sappia quello che fa. Bisogna certamente anche poi studiare le questioni: non so, all’interno dello spogliatoio del Bologna, cosa succede. Ho visto delle partite con del bel gioco e anche delle partite con un gioco molto modesto, quindi c’è qualcosa che non ha funzionato con Bisoli, che comunque è una gran brava persona.

La squadra può aver risentito della gestione della società, portata avanti a più teste?
No, i giocatori sono dei professionisti seri. Certamente c’era un po’ di confusione, in generale, ma non so se nei singoli ruoli hanno preso i giocatori più adatti. Diamanti ha piedi buoni e gioca bene e Di Vaio è Di Vaio, seppure con un anno in più. Vedrete che si ripartirà, anche ai miei tempi ci sono stati momenti difficili: non siamo mai partiti così male, ma le partenze non vogliono dire tanto, anche perché noi poi avevamo ad esempio avuto delle flessioni a febbraio.

Il Bologna merita una classifica migliore?
Si, però ad esempio il Novara è una squadra appena arrivata e motivatissima. Il Bologna merita di essere nella parte sinistra ella classifica o in alto in quella di destra. Quello è il ruolo del Bologna, poi se fa bene va in Coppa Uefa e se non fa bene si ritrova nelle zone più pericolose.
Dipende da un mix di cose e non è semplice: non solo nel calcio si perdono un sacco di soldi ma è anche difficile. E’ un’impresa diabolica, però divertente.

A Bologna ormai si vive di ricordi. Qual è il suo più bello dei suoi anni da presidente?

Quando arrivò Baggio. C’erano lo stadio pieno, 28mila abbonati e uno striscione che mi ringraziava. Fu un bel campionato, si giocava bene. Poi quando arrivò Signori e quando andammo a vincere a Praga, quel 2-0 in trasferta con Signori che, dopo l’operazione, cominciava a stare bene. C’erano Mazzone, Ingesson e Kolyvanov: una bella squadra.

Secondo lei Guaraldi prenderà in toto le quote della società? E Consorte a suo avviso si è veramente defilato dal Bologna?
Credo che se ci fosse da tirare l’allarme Consorte salterebbe fuori, ma ora un po’ si è defilato. Per il resto non so se Guaraldi arriverà a comprare le quote di Zanetti.

Questa gestione l’ha convinta, con una cordata plurima che ora di fatto si è tradotta di fatto in una gestione Guaraldi?

Non c’è alternativa. Guaraldi ha messo tanti soldi, farà bene e proteggerà il suo investimento. Zanetti era un’altra alternativa: perchè non abbia funzionato non lo so, e non mi pongo neanche il problema.

Per quanto riguarda Calciopoli, proprio in queste ore Luciano Moggi ha dichiarato di avere sensazioni positive in merito alla possibilità che gli venga tolta la radiazione. Qual è il suo commento?
C’è una questione procedurale e di merito legale sulla giustizia sportiva: Preziosi era stato radiato e poi gli era stolta la radiazione. Ma non c’entra: qui stiamo parlando di Calciopoli, che è un procedimento penale della giustizia ordinaria e il 17 novembre ci sarà la sentenza. Il problema è di aver tirato dentro l’Inter quando gli illeciti, sportivamente, erano effettivamente prescritti e la Procura di Napoli ha ritenuto che le telefonata dell’Inter, o di Facchetti, erano ininfluenti. Il problema da porsi è un altro: mettiamo pure che l’Inter sia coinvolta, e io non lo credo, ciò non toglie che quello che hanno fatto Moggi, Della Valle C. sia un illecito. Non è mal comune mezzo gaudio: mal comune, un gaudio.
Se la giustizia interpreta questo modo di pensare, Luciano Moggi dovrebbe essere condannato a Napoli: se poi gli viene riconosciuta l’associazione o la frode sportiva, questo è un altro discorso, ma che sia condannabile sì, perché gli illeciti sportivi sono venuti fuori.

E per quanto riguarda la revoca degli scudetti?

Io quello del 2005 non l’avrei mai preso: avrei ringraziato e l’avrei lasciato andare. Moratti li altri se li è guadagnati sul campo, ma io quello non lo avrei preso: è comunque una mia opinione personale.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 3306 articoli inseriti

3 Commenti in “Gazzoni: “Calciopoli? L’eventuale coinvolgimento dell’Inter non cancella le colpe di Moggi, Della Valle & C.”.”

  • miki foggia scritto il 16 ottobre 2011 pmdomenicaSundayEurope/Rome 17:35

    gazzoni, gazzoni….tu, moratti, la FIGC e company ,”piaccia o non piaccia”, fatevene una ragione alle chiacchiere da bar di farsopoli 2006, la vergognosa e misera scusante di chi non è sportivo e non sa perdere, non giustica più i vostri fallimeneti, “piaccia o non piaccia” gli Italiani presi in giro nell’anno 2006 hanno capito, taci fai più bella figura.

  • enzio scritto il 16 ottobre 2011 pmdomenicaSundayEurope/Rome 20:11

    a dire il vero, fino ad ora di illeciti effettivamente accertati c’è la bancarotta fraudolente di gazzoni; riguardo moggi nessun illecito è stato ancora acclarato

  • rox scritto il 17 ottobre 2011 pmlunedìMondayEurope/Rome 20:00

    e dagli…. tutti a confondere sempre le date e gli scudetti….
    gazzoni !!! quello del 2004-2005 nn se l’è preso nessuno perchè dato che era passato 1 anno, non era più assegnabile; per darne uno agli intertristi, il gabibbo si è inventato di torgliere pure quello del 2005-2006 affliggendo la pena alla juve in parte anche nella stagione appena terminata (sulla quale NON C’E’ MAI STATA ALCUNA INDAGINE, se lo ricorda qualcuno oppure no?) e non solo su quella successiva (come per il casi scommessopoli ad esempio..). Così revoca anche del secondo scudetto e riassegnazione al terzo classificato….ho scritto riassegnazione? no, errata corrige… secondo ultime macchiavelliche giustificazioni penose della figc nn ci fu alcuna assegnazione… e allora com’è che ce l’abbiano i PRESCRITTI è un mistero… di pulcinella… vero guidorossi-ex-dirigenteinter-ex-commissario-onesto-attuale-dirigente-telecom ???

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:35 ram:35339552