Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Frodi creditizie: in E-R 426 casi nei primi sei mesi del 2015

Sono stati 426, in Emilia-Romagna, i casi di frode creditizia nei primi sei mesi del 2015. A rilevarlo è l’Osservatorio Crif, società bolognese specializzata in sistemi di informazioni creditizie, che ha analizzato i casi di furti di identità e l’utilizzo illecito dei dati personali e finanziari altrui per ottenere credito o acquisire beni. Numeri che collocano la regione al settimo posto nella graduatoria nazionale dietro a Campania, Sicilia, Lombardia, Lazio, Puglia e Piemonte e che vede complessivamente, sull’intero territorio italiano, 8.000 casi di frode per un importo medio di quasi 6000 euro. Tra le province emiliano-romagnole il maggior numero di frodi è stato registrato nella provincia di Bologna, con 82 casi, seguita da Modena, con 74. Alle loro spalle si classificano Reggio con 66 casi, Rimini con 49, Parma con 38, Piacenza con 34, Forlì-Cesena e Ravenna con 29, Ferrara con 25. Guardando alla tipologia di finanziamento oggetto di frode, il 74,3% ha riguardato il prestito finalizzato e un 12,8% le frodi associate alle carte di credito mentre per quanto concerne il tipo di bene acquisito le categorie più colpite sono state quelle dei consumi di abbigliamento e lusso, viaggi e intrattenimento, elettrodomestici ed elettronica, informatica e telefonia. Sul fronte dell’importo medio, questo si è attestato a 5.952 euro: nel 36% dei casi l’importo frodato è risultato inferiore ai 1.500 euro, nel 33,4% dei casi è risultato superiore ai 10.000 euro, con una crescita addirittura del +56% per quanto riguarda le frodi relative a prestiti di importo superiore ai 20.000 euro. Il profilo delle vittime vede una maggioranza maschile, con il 60,2% dei casi, mentre per quanto riguarda le classi di età, quella in cui si concentra il maggior numero di casi è quella compresa tra i 41 e i 50 anni, con il 25,8% del totale. La fascia nella quale si rileva il maggior incremento percentuale delle frodi è quella degli ‘over 60’, mentre diminuiscono gli ‘under 30’. Sui tempi di scoperta delle frodi, sottolinea Crif, da un lato quasi il 60% dei casi viene scoperto entro i primi 12 mesi, dall’altro lato emergono casi di frode messi in atto addirittura cinque anni prima della scoperta, con una quota pari a circa il 18% del totale. Un fenomeno, quello delle frodi creditizie, difficile da arginare anche perché le modalità con cui gli autori cercano di ottenere dati personali cambiano continuamente
sia su Internet sia nel mondo reale.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7007 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:30542384