Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Finale Emilia compie mille anni, “la città che volle abbattere le mura per essere più aperta”

finale-emilia3E’ stata un’intensa “giornata emiliana” quella odierna del Presidente della Camera Gianfranco Fini, che dopo essere intervenuto ad un convegno del 150simo anniversario della Cassa di Risparmio di Cento (ed aver inaugurato nella stessa cittadina una strada dedicata alla vittima di una rapina), è poi giunto nella vicina località di Finale Emilia per presenziare alla solenne celebrazione dei mille anni di storia del comune modenese.
Fini ha preso parte a una seduta straordinaria del Consiglio comunale, culmine dei festeggiamenti della ricorrenza . Nel suo intervento, seguito a quello del sindaco Raimondo Soragni, Fini ha ricordato alcuni aspetti della storia di Finale ed alcune iniziative di solidarietà promosse dalla cittadina emiliana, come il sostegno concreto, attraverso un patto di amicizia, alla ricostruzione di Villa Sant’Angelo, uno dei paesi più colpiti dal terremoto in Abruzzo.
“Celebrare il millennio di Finale – ha detto Fini – significa anche riflettere sulla più originale e più italiana delle istituzioni pubbliche, ovvero quella del libero Comune, un’esperienza storica che ha caratterizzato la civiltà politica del nostro paese e mantiene inalterata la sua vitalità. I Comuni sono il livello istituzionale più vicino alla vita dei cittadini e la qualità dei rapporti sociali che si stabiliscono sul territorio è strettamente dipendente da un’efficace azione amministrativa”.
“Un po’ di conoscenza della storia patria – ha aggiunto lo stesso Fini cogliendo l’occasione per parlatre anche di immigrazione – fornirebbe antidoti culturali indispensabili per evitare politiche miopi o peggio ancora inefficaci”.
Fini ha in particolare fatto riferimento ad un episodio della storia della cittadina, quando, alla fine del ‘500, la popolazione chiese e ottenne dal Duca Ercole II d’Este di demolire le mura per creare spazio alle attività. Uno spirito di apertura che si è poi riflettuto anche nella presenza di una storica e attiva comunità ebraica. “Un’ordinata convivenza civile – ha spiegato Fini – e un’integrazione dell’altro è possibile se si ha una forte conoscenza della propria identità. Quando si demoliscono le mura coloro che entrano hanno il dovere di rispettare le nostre regole, i nostri usi e tradizioni e soprattutto le nostre leggi. Ma credo che se si vuole agire in modo lungimirante nei confronti della questione dell’immigrazione, ci vorrebbe un po’ più di conoscenza della storia patria”.
(ANSA).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7149 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:37732928