Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Fiducia al Governo, i tormenti dei civatiani a Bologna

Oggi è il giorno della fiducia al Senato per Matteo Renzi e il suo governo. Proprio la questione della fiducia all’esecutivo ha però creato i malumori dell’area Civati che si è riunita ieri a Bologna. Sentiamo com’è andata.

“Civati dice che ‘voterebbe no’ alla fiducia al governo Renzi, ma che alla fine voterà sì. Coraggio e coerenza, della poltrona non può far senza!”. E’ arrivata via Twitter l’ironia del Segretario della Lega Nord Matteo Salvini, fresco ieri sera della manifestazione del partito a Modena, nei confronti dell’ennesimo dramma politico che sembrava si dovesse consumare solo pochi chilometri più in là, a Bologna, dentro il Partito Democratico. Il grande dissidente di queste ore, Pippo Civati, ieri ha infatti riunito i suoi sostenitori alle Scuderie di Piazza Verdi per decidere se far votare o meno ai parlamentari della sua area la fiducia a quel Governo Renzi le cui modalità di nascita hanno creato non pochi mal di pancia nelle stesse file del PD. Chi non è potuto venire è stato consultato via web e la fiducia ha prevalso con il 50,1% contro il 38% per il no e alla fine la voce prevalente è stata quella di dire sì alla nascita del governo, soprattutto per poter rimanere dentro il Pd e continuare la battaglia dall’interno del partito. Un risultato che ha raccolto, così, l’invito arrivato dall’ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani, che nella sua prima intervista dopo la malattia ha detto che “la fiducia si vota altrimenti finisce il Pd”. Civati però ha già detto di guardare oltre questo esecutivo che negli annunci del presidente del Consiglio dovrebbe rimanere in carica fino al 2018. Dal “sì sfiduciato”, infatti secondo Civati, dovrà cominciare un lavoro di “allargamento” del centrosinistra, che guardi a Sel, alla lista Tsipras, ai dissidenti del Movimento 5 Stelle, che pensi a “ciò che verrà dopo il governo Renzi”. E che soprattutto non ne faccia passare una all’esecutivo ed al Pd, all’interno del quale i civatiani rivendicano di essere ormai “l’unica minoranza interna”. Un Pd dove, dice Civati, “tutti fanno il contrario di quello che hanno detto e accusano me di essere incoerente. Abbiamo molti problemi, tanti elettori del Pd sono a disagio, mentre Alfano è soddisfatto: una questione che dobbiamo porci. E poi i governi li devono scegliere gli elettori”. Un altro sigillo alla giornata oltre a quello di Salvini lo ha dato però sempre su twitter la vice presidente del PD e storica portavoce di Romano Prodi Sandra Zampa citando addirittura il pontefice: “”Per citare @PapaParole: ‘ho detto servitori, non padroni’ e ai cardinali ha chiesto di guardarsi da ‘intrighi e cordate’. Diffondere nel Pd”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 987 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:30596416