Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Truffe: provano a ‘piazzare’ falso Picasso, Italo Spagna di nuovo nei guai

Hanno provato a ‘piazzare’ un falso Picasso, valutandolo circa due milioni, il prezzo di un’opera autentica. Ma l’acquirente si è insospettito e si è rivolto ai carabinieri del nucleo per la tutela del patrimonio culturale di Bologna, che hanno smascherato il raggiro: il quadro, un ‘Busto di donna’, copia di un originale realmente catalogato tra le opere dell’artista spagnolo, è stato sequestrato, i due presunti truffatori sono finiti indagati dalla Procura di Bologna. Uno di loro, Italo Spagna, è l’ex titolare di una galleria d’arte del centro storico della città delle Due Torri, conosciuto perché nel 2007 venne arrestato proprio con l’accusa di essersi appropriato di opere d’autore ricevute in deposito o per allestire mostre, e del fatto che in alcuni casi avrebbe riprodotto con stampe fotografiche su tela i dipinti, per poi piazzarli sul mercato. Tra le ‘vittime’, anche l’ex calciatore e dirigente della Juventus, Roberto Bettega. Per lui il pm Antonello Gustapane ha chiesto il rinvio a giudizio e si sta attendendo che venga fissata l’udienza preliminare. Tra l’altro, é accusato anche di bancarotta fraudolenta. Lo stesso pm ha coordinato le indagini dei militari, che nei giorni scorsi hanno portato al sequestro del falso. A Spagna, che faceva da mediatore, e al suo complice, presentatosi come il proprietario del ‘Picasso’, vengono contestati i reati di ricettazione, tentata truffa e la violazione dell’articolo 178 del codice dei beni culturali, che sanziona, appunto, chi detiene e pone in commercio opere d’arte contraffatte: nei prossimi giorni i due saranno interrogati. Dopo la segnalazione dell’acquirente, che ha un’attività a Parigi, e che stava trattando con i presunti truffatori a Bologna, i carabinieri hanno contattato la fondazione Picasso, proprio nella capitale francese. Già dalle fotografie, si sono notate incongruenze tra la copia e l’originale, classificata nel catalogo ‘Zervos’, di riferimento per le opere del pittore. Così è scattato il sequestro, a Milano, nella società di trasporti dove il dipinto stava per essere spedito.
“Non c’entro niente. Non so come possa essere saltato fuori il mio nome. Sono completamente estraneo ai fatti: il quadro non è mio” si è difeso Spagna. Il mercante d’arte, difeso dall’avvocato Ercole Cavarretta, ha sostenuto di essere stato contattato dal presunto proprietario del dipinto, l’altro indagato. Questi gli avrebbe chiesto di valutarlo e di provare a venderlo. “Mi sono adoperato – ha spiegato l’ex gallerista – dicendogli di rivolgersi ad una galleria di Parigi, quella che ha fatto il catalogo, per fare una verifica dell’autenticità”. Il dipinto ‘Busto di donna’, infatti, non sarebbe stato venduto, in attesa di questo controllo. “Ma il proprietario del quadro é lui – ha ribadito – e io non c’entro niente”. Spagna, ha spiegato il suo legale, ha chiesto anche di essere interrogato, per poter fornire la propria versione. “Non si avvarrà – ha detto l’avvocato Cavarretta – della facoltà di non rispondere”.

(Fonte Ansa)


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 1565 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:25 ram:37734592