Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

F1: Clamoroso in Malaysia, Ferrari subito eliminate. La pole a Webber (Red Bull). Alonso promette rimonta “sicuro che ci divertiremo!”

La pioggia rivoluziona la prima manche delle qualifiche del Gran Premio di Malaysia con le due Ferrari e la McLaren di Lewis Hamilton subito eliminate.
Fernando Alonso e Felipe Massa entrano in pista quando la pioggia è ormai troppo forte e non riescono a qualificarsi. Domani partiranno rispettivamente dalla 19sima e dalla 21sima piazza, mentre l’inglese delle Frecce d’Argento scatterà, in mezzo alle rosse, dalla 20sima piazzola
Non prende parte alla seconda manche neanche l’altra McLaren di Jenson Button. Il campione del mondo, vincitore domenica scorsa del Gp di Melbourne, nonostante il tredicesimo tempo in Q1 non ha potuto continuare a girare perché finito fuori pista con la sua vettura. Partirà dunque dalla 17/a posizione domani nel Gp di Malaysia.
Nel rush finale per la pole position, dopo una sospensione di alcuni minuti con bandiera rossa per eccesso di pioggia, è stato l’australiano Webber (Red Bull) ad imporsi su tutti. Al suo fianco in prima fila Seconda la Mercedes del tedesco Nico Rosberg.
Terza piazza per l’altra Red Bull di Sebastian Vettel davanti alla Force India di Adrian Sutil nella griglia di partenza del Gran Premio della Malaysia. Quinto Nico Hulkenberg su Williams che ha preceduto la Renault di Robert Kubica. Settimo posto per l’altra Williams di Rubens Barrichello davanti alla Mercedes di Michael Schumacher ed alla Sauber di Kamui Kobayashi. Decima piazza per la Force India dell’italiano Vitantonio Liuzzi. L’altro italiano Jarno Trulli su Lotus eliminato nella Q1 partirà invece dalla diciottesima posizione.

ALONSO “ABBIAMO SBAGLIATO, MA LA GARA SARA’ UN’ALTRA COSA”

“Abbiamo sbagliato, ma non possiamo passare il pomeriggio a picchiare la testa contro il muro. Sarebbe stato meglio partire davanti, ma con queste condizioni meteo può succedere di tutto”. Fernando Alonso non fa drammi per l’uscita a sorpresa delle due Ferrari nel primo turno di qualifiche del Gp di Malaysia: il pilota spagnolo, ai microfoni della Rai, è apparso sereno nonostante domani in griglia partirà dalla 19sima posizione. “Quando siamo usciti la pista era troppo bagnata e siamo rimasti fuori, ma non sono molto preoccupato – dice Alonso – Certo è meglio essere davanti, ma la gara è domani e non oggi. In Australia ero dietro e sono finito quarto, chi può dire che qui non facciamo il podio? Dobbiamo provarci, perché le condizioni meteo sono variabili”. Lo spagnolo è convinto che ci sarà da divertirsi: “Sicuro”.

MASSA DELUSO “ADESSO E’ TUTTO PIU’ DIFFICILE”

Decisamente meno sereno del risultato il compagno di squadra Felipe Massa: “Sono arrabbiato, mi dispiace: abbiamo aspettato ed è tornato a piovere forte, e questo ci ha preso in giro. E’ stato un vero peccato”. Il brasiliano non sembra troppo ottimista sulla gara: “Preferisco le gare in cui abbiamo chance di lottare, qui non sarà facile. Ma noi dobbiamo essere in grado di correre in ogni condizione”.
(ANSA).

Una cosa sta evidenziandosi da almeno un paio di stagioni in qua: il muretto della Ferrari tende a sbagliare strategia un po’ troppo spesso. Lo ha fatto anche stamani, sia pure con la corresponsabilità dei piloti (anche loro poco propensi a gettarsi subito nella mischia delle qualificazione sotto l’acqua battente), ritardando l’uscita dai box delle due auto (magari si poteva “rischiare” almeno con una) nella vana attesa di una improbabile schiarita del tempo. Può succedere, e non è certo l’errore più grave, nè il meno perdonabile del team. Ma resta il fatto che da un po’ di tempo il box del Cavallino “ci azzecca poco”, sembra quasi aver perso l’intuito, l’istinto della gara (che abbonda invece in personaggi come Ross Brown e Frank Williams). C’è in ogni caso un comune denominatore fra i tanti errori e le tante incertezze di strategia del muretto Ferrari in queste ultime stagioni: ed è un eccesso di ortodossia e di conformismo nell’interpretare la gara, come se si volesse andare sempre sul sicuro, senza mai rischiare la soluzione divergente che potrebbe far cambiare il corso delle cose. Ferrari sembra avere solo un pensiero “unidirezionale”, incapace di tentare soluzioni alternative quando ce ne sarebbe bisogno. Mancanza di fantasia? Può essere. Ma è più facile che si tratti di “paura di sbagliare” (capita in organizzazioni molto autoritarie) che si traduce anche nella paura di assumersi responsabilità personali (senza l’alibi dei dati di un computer o della logica più ovvia). Se le cose stanno così, non resta che aspettare che si affermi una leadership naturale di qualcuno disposto a rischiare di più su se stesso. O nel muretto, o in pista. (a.m.)


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7149 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:37743976