Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Emilia-Romagna: i processi per i reati meno gravi perderanno priorità in appello se vicini alla prescrizione

I processi per reati di minore gravità destinati alla prescrizione entro un anno e tre mesi dalla sentenza di primo grado non verranno più trattati come prioritari dalla corte d’appello di Bologna.

I processi destinati alla prescrizione entro 15 mesi dalla data della sentenza di primo grado, ad eccezione di quelli per i reati più gravi, non verranno considerati prioritari e quindi non verranno più fissati in corte d’appello in Emilia-Romagna. A riportare la notizia è il “Corriere di Bologna” che spiega che il consiglio giudiziario che sovrintende all’organizzazione degli uffici a livello distrettuale ha approvato un provvedimento del presidente della corte d’Appello di Bologna Giuliano Lucentini che definisce come non prioritaria in tutta la regione la trattazione dei processi per reati di non particolare gravità o allarme sociale destinati a estinguersi entro un anno e 3 mesi. Questi processi infatti sarebbero destinati ad estinguersi da soli in appello dal momento che ci vogliono appunto almeno 15 mesi per trattare utilmente un processo in secondo grado. La strategia che è dettata dal sovraffollamento che colpisce anche la giustizia in regione ha trovato aperture sia dal tribunale di Bologna che dalla Procura felsinea. A venire interessati dal processo di sfoltimento saranno soprattutto i furti, le truffe, le ricettazioni e le contraffazioni più semplici. Rimarranno prioritari in base ad alcuni obblighi di legge e alle disposizioni del presidente della Corte d’Appello, i processi per Mafia, terrorismo, omicidio, rapina, violenza sessuale, armi, droga e altri reati di particolare allarme sociale, i processi che trattano di un danno patrimoniale rilevante, e quelli in cui è presente la parte civile, i reati commessi da pubblici ufficiali e amministratori pubblici e quelli in materia ambientale e urbanistica. L’obiettivo dell’operazione è ridurre il carico della corte d’appello che aveva diciassettemila processi pendenti al 30 giugno scorso.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 986 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:30449608