Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Ducati campione del mondo Superbike

tribuna-ducati-sbk-2009jpgL’orgoglio di Haga che non vuole più essere l’eterno secondo, è lo stimolo vincente nella gara 2 del round mondiale della Superbike di Magny-Cours, gara 2 dominata dal pilota giapponese che con questa vittoria non solo torna in testa alla classifica individuale dei piloti (con 10 punti di vantaggio sull’americano Ben Spies della Yamaha, vincitore di gara 1 e solo quarto in gara 2), ma consacra anche la Ducati già “campione del mondo” dei costruttori, con 534 punti che la rendono imprendibile, nelle prossime due gare di campionato, a Portimao, sia da parte della Yamaha (469 punti) che della Honda (395 punti).
Principali avversari, ma in questo caso anche alleati di Haga, sono stati nell’ordine un sempre più “tonico” Max Biaggi (Aprilia) secondo al traguardo, ed un giovane in forte crescitam Jonathan Rea (Honda) giunto terzo, che si sono intromessi fra il giapponese della Ducati ed il suo principale concorrente per il titolo mondiale, Ben Spies (Yamaha), giunto solo quarto al traguardo finale di gara 2.
Prima di questa seconda manche del round francese della Superbike, Spies avendo vinto la prima manche (su Haga secondo) aveva 2 punti di vantaggio sull’alfiere della Ducati. Dopo gara 2 se na va dalla Francia con dieci punti ancora da recuperare su Haga. Inutile dire che le prossime due gare (Portimao, 23 Ottobre) saranno a dir poco “elettrizzanti” per risolvere la contesa fra Haga e Spies all’ultimo punto.
Chi si è tirato fuori da questa contesa è stato l’altro pilota della Ducati, l’italiano Michel Fabrizio, caduto nella seconda manche francese. Fabrizio resta terzo nella classifica mondiale piloti, ma ormai per lui Spies e Haga sono irragiungibili.
Per la Ducati, dal 1988 ad oggi, questo è il sedicesimo titolo mondiale costruttori (ne hanno vinti 4 la Honda, 1 la Suzuky ed 1 la Yamaha). Lo già vinto anche l’anno scorso assieme al titolo piloti con Troy Bayliss.
Nel mondiali piloti in Superbike la Ducati ha invece legato il suo nome, finora (per il 2009 si vedrà fra 15 giorni a Portimao), a ben 13 allori, il primo con il francesce Roche nel 1990, poi con l’americano Polen (1991, 1992), l’inglese Fogarty (nel 1994, 1995, 1998, 1999), con l’australiano Troy Corser (nel 1996 e nel 2005), con l’inglese Hodgson (2003) e con l’altro australiano Troy Bayliss (forse il pilota più amato dai “ducatisti”: nel 2001, 2006 e 2008). Il quattordicesimo potrebbe parlare giapponese…


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:35254616