Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Dopo gli attentati di Parigi Bologna intensifica la sicurezza

Uno stadio blindato, controlli intensificati, più polizia nelle nostre strade. Bologna si prepara all’amichevole tra Italia e Romania che si giocherà domani sera alle 20:45 al Dall’Ara, in un clima di tensione. Il livello di guardia è salito anche nella nostra città e la partita di domani sarà il primo grande evento di respiro internazionale dopo gli attentati parigini. 150 gli uomini delle forze dell’ordine chiamati a presidiare lo stadio, controlli ai varchi scrupolosamente intensificati a partire dai cani anti-bomba, funzionari di polizia e steward pronti a monitorare gli spalti.
Il punto sulla sicurezza in città è stato fatto nella riunione del Comitato per l’ordine pubblico che si è tenuta sabato in Prefettura e a cui hanno partecipato il prefetto Ennio Mario Sodano, il sindaco Virginio Merola, i vertici di polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia municipale. Saranno sorvegliati anche gli azzurri della nazionale che saranno scortati nei loro spostamenti fin dal loro arrivo in un hotel di Zola Predosa. Tante precauzioni dovute per un match internazionale che si disputa a pochi giorni dalle stragi di Parigi ma un po’ di allarmismo aleggia anche tra i tifosi bolognesi: alcuni hanno già deciso di non andare allo stadio preferendo guardare la partita dal divano di casa. In campo la Uefa ha disposto il minuto di raccoglimento ed il lutto al braccio per tutte le amichevoli.
Già dal fine settimana sono incrementati i controlli agli obiettivi sensibili della nostra città: da San Petronio alla sinagoga, dall’aeroporto alla stazione alle sedi dei consolati. Il Viminale ha raccomandato alla polizia penitenziaria il monitoraggio, nelle carceri, di detenuti islamici a rischio indottrinamento.
Il prefetto ha chiesto la collaborazione dei sindaci del bolognese, della Regione, di Fiera, Interporto, Caab e Centergross, per le misure minime di controllo, dall’identificazione dei visitatori con badge, al suggerimento di adottare misure che limitino l’introduzione nelle sedi di bagagli voluminosi.
Oggi il consiglio comunale di Bologna ha ricordato le vittime degli attentati di Parigi, presente Marie Alix Duret, presidente dell’associazione Bologne Accueil, in rappresentanza della comunità francese presente a Bologna, e Giuliano Berti Arnoaldi Veli, Console Onorario di Francia.
Nelle aule universitarie bolognesi si è osservato un minuto di silenzio per rendere manifesta la condanna per le stragi di Parigi e il rettore Francesco Ubertini ha inviato un messaggio sia agli studenti italiani che stanno facendo l’Erasmus in Francia, sia agli studenti francesi che in questo momento studiano da noi.
Non sono mancati il cordoglio e i saluti dei tanti bolognesi che sui social network hanno colorato con la bandiera francese il proprio profilo e hanno espresso solidarietà alle famiglie delle vittime.
L’allarmismo anche nel bolognese ha avuto sfogo in un episodio che si è verificato domenica sera su un autobus a Castel San Pietro Terme, dove un uomo – pregiudicato e ubriaco – ha creato il panico impugnando una pistola – risultata poi essere un giocattolo – urlando contro un gruppo di magrebini “Non dovete parlare in arabo, mi date fastidio”.
Intanto la politica locale si fa sentire. Dopo la carneficina di Parigi, la Lega nord vuole chiudere le moschee in Emilia-Romagna. Alan Fabbri, capogruppo in Regione, parla di una “moratoria tombale per vietare le autorizzazioni a nuove moschee e centri culturali islamici e di stretta sui controlli su quelli esistenti”. Della stessa idea Fratelli d”Italia che, con una interpellanza presentata in Regione, parla di veri e propri luoghi di culto in realtà mascherati da centri culturali”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 906 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:30490960