Don Emde alla “200 miglia di Imola revival”

Nella lunga storia della 200 miglia di Daytona, non si è mai più rivisto un simile exploit: un padre e un figlio vincitori della stessa gara. Un exploit di cui può vantarsi soltanto la famiglia Emde.

Nel 1972, Don Emde si aggiudicava la celebre corsa americana, affermandosi successore del padre Floyd che era salito sullo stesso gradino del podio nell’edizione del 1948, svoltasi in sella alla sua Indian. Ma il figlio passava alla storia anche per essere stato il primo ad aver vinto con un motore a due tempi e la più piccola cilindrata della storia dell’anello mitico. Don Emde precedeva Jarno Saarinen (anche lui vinse alla guida di una Yamaha 350cc) e dava inizio a 13 anni consecutivi di successo per il marchio dai tre diapason.

Nato nel 1951 in California, dimostrò da subito una passione per le moto poiché suo padre possedeva un negozio di due ruote. Con Bob, il fratello maggiore, poi con David, il fratello minore, entrò subito sui circuiti da motocross e poi da dirt track. In entrambi le discipline, il suo nome fu presto popolare in California del sud. Si diede poi alla velocità pura e, alla guida della sua 250cc, sconfisse piloti come Gary Nixon e Cal Rayborn.

Le sue prestazioni dell’anno 1970 gli assicureranno un posto nella scuderia BSA dove incontrerà Mike Hailwoo, Dick Mann e David Aldana. Questo gli permise di concludere la 200 Miglia di Daytona sul terzo gradino del podio, dietro a Mann e Romero.

I problemi finanziari della BSA misero fine alla collaborazione e, per la gara del 1972, Don ricevette una Yamaha 350cc messa a punto e regolata per la corsa da Mel Dinesen. In questa edizione, le Suzuki e le Kawasaki si dimostrarono particolarmente rapide durante le prove, ma riscontrarono diversi problemi meccanici. Emde aveva grandi speranze e iniziò la prova con prudenza per aumentare di potenza in modo graduale. Al 48° di 53 giri prese il comando e vinse con soli 150 metri di anticipo su Ray Hempstead.

Questo fu l’apice della sua carriera poiché, nel 1973, lasciò il mondo della competizione restando comunque nel contesto. Iniziò come consulente per i caschi Bell e poi si lanciò nel mondo dell’editoria prima di scrivere alcuni libri, ovviamente sulla storia della 200 Miglia di Daytona.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 821 articoli inseriti

Copyright © 2014 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
V.Bonazzi, 51 - 40013 Castel Maggiore (Bo) - tel: 051 63236 - fax 051 714795
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria di Pubblicità Publivideo2 Srl.

q:28 ram:43491112