Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Domani riprendono gli allenamenti del Bologna

A porte aperte a Casteldebole alle 11 e alle 15

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20160426.mp4

Tornerà in campo domani il Bologna a Casteldebole e si comincerà a capire se la vittoria con il Genoa è stato un fuoco fatuo, oppure c’è davvero la voglia di puntare al decimo posto, distante solo tre punti. L’obiettivo è alla portata visto che le tre partite ancora a disposizione non sono certo impossibili. Le trasferte con Empoli e Chievo da tempo salve e l’incontro casalingo con un Milan che è vero che deve difendere l’Europa League dall’attacco del Sassuolo, ma che visto con il Verona è ben poca cosa. Un Bologna decisamente voglioso e con le energie recuperate potrebbe fare anche sei punti, quello delle ultime domeniche probabilmente non più di tre. Starà ancora una volta a Donadoni farci capire come sta la sua squadra. Magari partendo dalla disposizione che domenica ha variato, mettendo in campo il trequartista con due mastini davanti alla difesa. L’utilizzo migliore di questo modulo lo si ricorda quando in rossoblù c’erano due rocce come Perez e Mudingayi, ma in quel Bologna è cresciuto anche l’allora giovane Saphir Taider, ancora protagonista, domenica, assieme a Matteo Brighi. Un’evoluzione, questo modulo, nato dalla necessità di sostituire lo squalificato Diawara, che in questa stagione si è rivelato particolarmente efficace. Nello stesso momento Crisetig e Pulgar non sono stati capaci di convincere pienamente Donadoni. O, forse, ha pensato che non sarebbe stato giusto responsabilizzare due giocatori rimasti quasi sempre ai margini, affidando loro le chiavi del centrocampo nell’incontro che avrebbe dovuto riconciliare la squadra con la tifoseria dopo l’umiliazione del San Paolo. Così, da giovedì a sabato, è nato un Bologna nuovo e diverso, che è riuscito a sfruttare nel migliore dei modi Brienza ma pure a consolidare la difesa, tanto che il Genoa ha avuto in pratica una sola occasione da rete. Si è trattato dell’ultimo modulo pensato dal tecnico di Cisano Bergamasco. La sua idea era il 3-5-2, tanto che in molti si aspettavano la trasformazione tattica dei rossoblù. A volte lui stesso ci ha scherzato: <>. Ha preferito mantenere le certezze della squadra nella fase difensiva per puntare ad aumentare la densità in area di rigore avversaria. Un modulo che ha praticamente mantenuto quasi sempre se non per qualche piccola variazione, come il 4-5-1 utilizzato a Roma o Napoli. Durante gli allenamenti la difesa a tre è stata provata e utilizzata in qualche frangente, ma sempre come soluzione alternativa e mai come modulo di partenza. Quello visto domenica è una novità sperimentale ma si potrebbe pensare anche futuribile. Donadoni ha fatto capire che l’esplosione di Diawara non deve far pensare ad una squadra dipendente dal giovane centrocampista. Probabile che possa essere la settimana nella quale i nodi dirigenziali possano venire al pettine e dunque cominciare anche il mercato. Il tecnico ha fatto presente che Diawara è utile ma non indispensabile. Che anche una sua eventuale cessione, con un cospicuo gruzzolo da investire sul potenziamento della squadra, non farebbe arretrare la prospettiva di un Bologna più forte. I centrocampisti di quantità non mancano e magari con un trequartista si aumenterebbe la qualità davanti alla porta, che è stato il problema maggiore di questa stagione. E che Diawara, anche nel caso di un suo ulteriore salto di qualità tecnica, non andrebbe a migliorare visto che la conclusione è ancora il suo tallone d’Achille. Dunque siamo ai <> e queste ultime tre giornate saranno importanti non solo per recuperare posizioni in classifica ma anche per capire quali giocatori saranno adatti all’idea di Bologna che vorrà proporre Donadoni e il suo staff.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 2902 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:28 ram:30495256