Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: redazione@telesanterno.com
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

jump to caber.org

De Marchi: “Casarini a gennaio è rimasto a Bologna nonostante l’offerta del Palermo”

Intervenuto ai microfoni di “Tempi Supplementari”, trasmissione in onda su Telecentro – Odeon Tv, condotta da Ugo Mencherini e Vittorio Longo, l’ex giocatore del Bologna e attuale Agente FIFA, Marco De Marchi, ha parlato dei suoi assistiti Federico Casarini e Fabio Borini, e ha fatto il punto sull’attuale campionato della formazione rossoblu.

Il centrocampista del Bologna, Federico Casarini

ARTICOLO DI UGO MENCHERINI E VITTORIO LONGO

Marco, prima di tutto: come valuti la stagione disputata fino ad ora dal Bologna?

“Il Bologna sta disputando un ottimo campionato, è una squadra che in tutte le partite riesce a dare il massimo. E’ in grado di dare filo da torcere anche alle big: questo è un fatto molto positivo e dimostra che Malesani sta portando avanti un progetto importante, iniziato già sotto la gestione Porcedda (con Carmine Longo) e proseguito nonostante le numerose difficoltà. Irossoblu stanno facendo vedere, oltre ai risultati, anche un calcio divertente e propositivo.”

Come hai visto il Bologna nell’impegno di mercoledì contro la Roma e quanto ritieni abbia pesato l’errore di Banti sul risultato finale?

“Posso dire che il Bologna ha cercato di vincere, creando gioco, soffrendo e purtroppo è stato penalizzato da un paio di episodi che hanno condizionato la partita: e comprendo tra questi anche l’errore arbitrale. I rossoblu ne sono comunque usciti a testa alta.”

Pensi che la formazione rossoblu possa risentire di un calo psicologico, ritenendosi già praticamente salva?

“”No, non credo che i giocatori possano sentirsi già salvi, e io stesso, in base alla mia esperienza, non credo che il Bologna sia effettivamente già al sicuro.

Detto questo, trovo però molto confortante il modo con cui la squadra riesce ad esprimere il proprio gioco, e la compattezza che evidenzia partita dopo partita: questa formazione ha un’identità precisa e una concezione di gioco chiara, e questi aspetti la mettono in vantaggio rispetto alle altre concorrenti nella lotta-salvezza.”

Da uomo di calcio e da agente del giocatore, come valuti la situazione che si è venuta a creare attorno a Casarini dopo la sua prestazione contro la Roma?

“Trovo vergognoso il pregiudizio nei suoi confronti: dal mio punto di vista si devono giudicare le partite e solo quelle.

Federico sta disputando nel complesso una buona stagione e sta giocando con continuità già dall’anno scorso; inoltre è piaciuto a tutti i tecnici che lo hanno allenato negli ultimi anni, visto che è un professionista che da sempre il massimo e che si è saputo ritagliare un ruolo importante, giocando anche in ruoli differenti.”

Il problema, allora, è legato all’ambiente?

“Secondo me il problema è che a Bologna non tutti (e parlo anche dei giornalisti) hanno la competenza per giudicare un giocatore: Federico ha fatto bene a Genova, contro la Sampdoria, giocando da terzino, e anche con la Roma ha disputato una buona partita (seppur macchiata da un errore) non facendosi mai saltare e realizzando numerose diagonali difensive.

Per questo motivo dico che un conto è parlare essendo effettivamente competenti, un altro è invece parlare per dare aria alla bocca.”

Hai parlato delle critiche provenienti dalla stampa: allo stadio però il giocatore non è mai stato “contestato”.

“Mah, vedo che ogni volta che Federico sbaglia un passaggio, allo stadio scoppia un putiferio; quando Perez (con tutto il rispetto per questo grande giocatore) sbaglia qualche passaggio di fila non succede nulla.

Vorrei sottolineare una cosa: Casarini è un ragazzo dell’89 con ottime qualità, che a gennaio era stato richiesto dal Palermo, ma il Bologna disse no, per cui evidentemente i valori ci sono.

Per questo motivo ritengo che il pubblico debba aprire gli occhi e non debba farsi ‘trascinare’ nel giudizio da giornalisti poco competenti.”

Ma a Casarini piace il ruolo di terzino destro?

“Casarini è un professionista, ha già cambiato 4 ruoli e adesso, per necessità, sta imparando questa nuova posizione, mettendosi a disposizione di un grande mister che insegna calcio.”

Se Federico avvertisse poca fiducia nei suoi confronti, potrebbe quindi lasciare Bologna?

“Stiamo parlando di un giocatore classe ’89, con una 50ina di presenze in Serie A e nelle nazionali minori.

E’ un ragazzo con un futuro importante: qua è uno dei titolari, se la società deciderà di continuare su questa esperienza bene, altrimenti non ci sarà problema, gli estimatori sono numerosi.”

A proposito di mercato, da uomo di calcio, pensi che Carmine Longo alla fine resterà in rossoblu?

“Devo dire che ho imparato a conoscere Longo in questa stagione, è un grande conoscitore di calcio, che ha portato a Bologna ottimi giovani.

Non posso dire se rimarrà, so che ha svolto un ottimo lavoro e, dal mio punto di vista, dovrebbe restare.”

Chiudiamo parlando di un altro tuo assistito, Fabio Borini. Il Bologna ha mai fatto un sondaggio per il giocatore?

“No. Il giocatore è stato operato a fine novembre, ha svolto un lungo lavoro di riabilitazione e al suo rientro quattro giorni fa con la squadra riserve del Chelsea, ha segnato 3 gol contro il West Ham.

Il suo passaggio a Parma alla fine è saltato, valuteremo quest’estate se cercare di farlo tornare in Italia o meno; sempre con la società ducale ci siamo nuovamente parlati e dati appuntamento per le prossime settimane: quello in gialloblu sarebbe certamente un approdo importante e gradito da Fabio.”


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 2118 articoli inseriti

Copyright © 2014 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
V.Bonazzi, 51 - 40013 Castel Maggiore (Bo) - tel: 051 63236 - fax 051 714795
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria di Pubblicità Publivideo2 Srl.

q:27 ram:24496216