Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Crisi: accordo alla Marazzi, nessun licenziamento. Soddisfazione della Regione. Una via da seguire anche per altre aziende ceramiche

marazzi_1“Sono contento che per Natale le lavoratrici e i lavoratori della Marazzi abbiano un accordo e che nessuno si trovi di fronte alla perdita del posto di lavoro”. Così l’assessore regionale alle Attività produttive, Duccio Campagnoli, commenta ‘soddisfatto’ l’accordo raggiunto per il Gruppo Marazzi. “E’ un buon accordo – sottolinea in una nota – perché disegna, grazie al confronto approfondito, una riorganizzazione del Gruppo che investe sul radicamento nel territorio e sulla innovazione tecnologica dei processi produttivi proprio sulla base di nuove tecnologie prodotte dalla industria meccanica specializzata della nostra regione”. “Il confronto in sede istituzionale ¿ prosegue Campagnoli – ha portato all’accordo perché la Regione, i Comuni e le Province che hanno costantemente seguito la vertenza, hanno assunto un ruolo di garanzia per assicurare una prospettiva produttiva”. Per lo stabilimento di Iano “si è stabilito, sulla base della proposta avanzata dalla Regione Emilia-Romagna, che il Gruppo Marazzi perseguirà la continuità produttiva anche ricercando eventuali cessioni dello stabilimento, ma con una precisa verifica delle eventuali proposte e della loro qualità produttiva ed occupazionale non solo con il coordinamento sindacale, ma anche al tavolo istituzionale con Regione, Comune di Scandiano e Provincia di Reggio Emilia”. Per l’assessore è poi “molto importante che anche un gruppo così significativo come il Gruppo Marazzi abbia accettato il principio regionale del ‘Patto regionale per attraversare la crisi’ di utilizzare la cassa integrazione straordinaria per 12 mesi e la mobilità volontaria, escludendo quindi licenziamenti. Diamo quindi atto al Gruppo Marazzi e anche direttamente al presidente Filippo Marazzi di aver condiviso e accolto la richiesta di impegno e responsabilità sociale che gli è venuta dalla Regione”.

CISL, VIA DA SEGUIRE PER L’INTERO COMPARTO CERAMICHE

“Questo accordo rappresenta la via maestra e il modello da seguire per affrontare e gestire le altre ristrutturazioni che le imprese ceramiche del nostro distretto dovranno inevitabilmente affrontare”. Così il segretario Femca-Cisl di Modena, Vincenzo Tagliaferri, ha commentato l’accordo con Marazzi Group raggiunto ieri in Regione, con un investimento di 90 milioni entro il 2010 in nuove tecnologie e la salvaguardia dell’occupazione nonostante il progressivo accorpamento della produzione in un numero minore di siti. “Siamo molto soddisfatti per l’esito della trattativa – ha aggiunto Tagliaferri – Il risultato premia la responsabilità e compattezza dimostrate dalle delegazioni Cisl e Uil, che non si sono curate degli insulti e della bandiere strappate da qualche facinoroso, ma hanno continuato a fare sindacato nell’interesse esclusivo dei lavoratori della Marazzi. Un grazie va anche alle istituzioni, in particolare a quelle regionali, per il fondamentale contributo fornito al raggiungimento dell’accordo”.
In una nota congiunta anche il vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia, Pierluigi Saccardi, e il sindaco di Scandiano, Alessio Mammi, si sono detti soddisfatti per l’accordo: “Il Piano aziendale approvato in Regione salvaguarda in particolare l’attività produttiva dello stabilimento di Jano e l’occupazione dei dipendenti. Questo positivo risultato è frutto della unità istituzionale che Enti locali e sindacati reggiani, anche in questa occasione, hanno saputo dimostrare”.

CGIL, SOLUZIONE POSITIVA PER RILANCIO

“Una soluzione positiva che va ora applicata e gestita con l’obiettivo di rilanciare uno dei più importanti gruppi della ceramica a livello mondiale presenti nel territorio Emiliano Romagnolo”. E’ il parere di Giordano Giovannini, Segretario Regionale Generale Filcem-Cgil Emilia Romagna, sull’accordo per la vertenza Marazzi Group. “Il rilancio – spiega Giovannini – deve partire dal piano industriale mettendo al centro l’innovazione di prodotto, processo e tecnologica in particolare investendo sulla ricerca di nuovi materiali ed impasti, su nuovi formati, su una politica commerciale maggiormente rivolta ai mercati di fascia medio alta, su nuovi prodotti e settori di utilizzo del prodotto ceramico; innovando la logistica ed i magazzini. E previsto un piano straordinario e permanente di formazione per tutti i lavoratori con l’impegno ad una progettazione e governo condiviso tra Azienda ed Organizzazioni sindacali territoriali ed Rsu”. “L’intesa al Tavolo Istituzionale in Regione – ricorda Giovannini -, anche con il peso e l’impegno garante delle Istituzioni, prevede la continuità produttiva del sito di Iano (Reggio Emilia con 169 addetti) sia attraverso il riavvio degli impianti, che avverrà il primo febbraio con un forno e circa 60 lavoratori complessivamente, sia con un percorso che vedrà verifiche e la valutazione di eventuali proposte e progetti industriali anche attraverso nuovi imprenditori”.

(ANSA).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:35493944