Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Costringevano giovani romeni all’accattonaggio, 2 in manette

I carabinieri di Ravenna hanno eseguito un provvedimento di custodia cautelare in carcere ai danni di due cittadini romeni residenti a Russi. Sarebbero stati al centro di un’associazione che faceva venire in Italia giovani in difficoltà dalla Romania per costringerli a mendicare.

Ragazzi in condizioni di disagio economico e psicologico, reclutati in Romania anche in orfanotrofi e in strutture per senzatetto con la promessa di un lavoro in Italia ma poi costretti all’accattonaggio o a turni massacranti da mimo o all’interno di costumi di peluche per ricevere la carità della gente. E’ questo ciò che hanno scoperto i carabinieri di Ravenna che hanno sgominato la banda che portava i ragazzi in Italia per poi sfruttarli e privarli quasi del tutto dei guadagni realizzati che andavano dai 10 agli 80 euro al giorno in monetine. I militari, che hanno agito coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia di Bologna, hanno eseguito ieri due provvedimenti di custodia cautelare in carcere ai danni di due cittadini romeni incensurati e residenti a Russi nel Ravennate. Si tratta di Emanuel Bogdan, 31 anni disoccupato, e di Aneta Adam di 32, ufficialmente occupata come badante. Il reato loro contestato è quello di associazione a delinquere finalizzata alla riduzione e mantenimento in schiavitù ed alla tratta di esseri umani. I due sarebbero al centro di una più vasta organizzazione di loro connazionali. Altre 8 persone sono state infatti denunciate all’autorità giudiziaria. Le indagini, iniziate nel febbraio 2011 sono partite da un intervento dei carabinieri di Russi in un’abitazione di san Pancrazio a seguito di una lite scoppiata fra romeni. Una volta sul posto, i militari hanno trovato all’interno della casa numerosi giovani alloggiati in condizioni di scarsa igiene e sovraffollamento. Da subito le verifiche hanno consentito di evidenziare importanti elementi indiziari utili a ricostruire l’attività del gruppo che si svolgeva perlopiù nel Ravennate ma anche nelle province di Ferrara e Rovigo. Al momento le vittime individuate sono circa una trentina, con un età media di 20-25 anni ma in un paio di casi erano stati sfruttati anche cinquantenni con gravi problemi personali. L’invito degli inquirenti ad eventuali altre persone sfruttate è quello di rivolgersi all’Arma.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 1120 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:37879608