Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Cosmi: “In difesa il Bologna potrebbe avere qualche problema”

Intervista nel corso di Tempi Supplementari (Telecentro-Odeon TV) a Serse Cosmi

Mister, come commenta il licenziamento di Salvatore Bagni, avvenuto dopo le dichiarazioni rilasciate nel corso di un’intervista?

Ho di letto di qualche problema, ma non penso sia per un’intervista. Bologna dovrebbe comunque essere abituata, visto che anche l’anno scorso era successo qualcosa di simile in riferimento all’allenatore. Dare un giudizio è particolarmente complicato, anche quando si conoscono le cose, figuriamoci per chi è completamente al di fuori come me.

Che valutazione dà del Bologna che è stato costruito fino ad ora?

Fare delle previsioni prima del campionato è sempre difficile, basta pensare quanto è accaduto dell’ultima stagione. Mai avrei pensato che Sampdoria e Brescia, tanto per fare due nomi, sarebbero retrocesse: come organico e struttura tecnica della squadra nulla avrebbe fatto presagire un epilogo così amaro. Lo stesso Bari: aveva più o meno mantenuto la forza e l’organico dell’anno precedente poi una serie di infortuni e qualcos’altro hanno impedito di salvarsi  e addirittura sono retrocessi con molto anticipo. Per quanto riguarda il Bologna, perdere un portiere come Viviano, al di là del recente infortunio, di sicuro è stato già qualcosa di importante, anche se comunque è stato ben sostituito. Viviano in questi due anni ha rappresentato in campo tanto in termini di punti conquistati:. Lo metto alla stregua di Di Vaio: in due ruoli diversi, ma sono stati in assoluto due giocatori determinanti. Perdere uno dei due ha significato qualcosa, ma era anche normale che potesse succedere.

Come vede assortita la coppia Di Vaio-Acquafresca?

Di Vaio, se è quello che conosciamo tutti ovvero quello degli ultimi anni, prescinde da chi farà coppia con lui. E’ il protagonista assoluto e in campo è quasi sempre determinante. Negli ultimi due campionato quando c’è stato bisogno di lui. Quando ha avuto quell’infortunio, un paio di anni fa, la squadra è andata da sola proprio in virtù di quello che lui aveva fatto precedentemente. Chi gli sta vicino ha la possibilità di far bene, ma quello determinante in attacco è lui, sia in termini realizzativi che nel modo di muoversi. Acquafresca è un giocatore che Bisoli conosce, per cui molto probabilmente lo ha voluto e penso che conti tantissimo anche sulle sue qualità.

Le piace Bisoli come allenatore? Vede delle analogie tra voi due?

Siamo molto diversi, come tutti gli allenatori lo sono tra di loro. Io sono stato sempre stato identificato come un allenatore di una certa maniera e, a mio giudizio, moto spesso non corrisponde alla realtà. Spesso gli allenatori vengono giudicati da come si comportano in panchina, quanto urlano, come si muovono o quanto stanno zitti. Invece l’allenatore è un’altra cosa. Conosco Bisoli per il lavoro che ha fatto in campo, e in assoluto negli ultimi anni è tra gli allenatori che ha fatto meglio di tutti. A parte la parentesi di Cagliari, dove comunque non è stato neanche aiutato dalla squadra. Credo che la società fino ad un certo punto lo abbia sostenuto, poi in squadra ci sono stati dei problemi: e quando alcuni giocatori creano dei problemi credo sia l’inizio della fine per un allenatore.

Ritiene la difesa del Bologna da serie A?

Io osservo intanto che Britos è un giocatore determinante, che non si trova facilmente in una squadra del livello del Bologna. Non conosco bene i sostituti, a parte Vitale che ho avuto a Livorno. In un certo senso qualche dubbio può’ esserci, ma il mercato del Bologna non è finito e c’è la possibilità di rinforzarsi in quel settore. Oggi, sinceramente, qualche piccolo problema potrebbe esserci, ma penso che il Bologna, a livello di mercato, in quella zona del campo qualcosa inevitabilmente farà.

In questo momento qual è la squadra che ritiene essersi rafforzata più e meglio?

Il Napoli ha operato con intelligenza: se fosse cambiato l’allenatore molto probabilmente saremmo qui a discutere di altro, invece è rimasto Mazzarri e credo sia stato l’acquisto più importante. Il Napoli è intervenuto in maniera giusta, inserendo chi era giusto inserire, ha tenuto Hamsik e credo tenga anche Lavezzi. Ha perso un giocatore come Pazienza, ma sostituendolo nella maniera gusta e tenendo l’allenatore: le squadre che cambiano poco sono a mio avviso sono sempre quelle che operano bene. Il Milan è da vedere: lo scorso anno ha fatto un ottimo campionato e ha strameritato di vincerlo, ma è stato favorito al girone d’andata dell’Inter, dalla Juve che ha avuto grandissime difficoltà e dalla Roma che non ha fatto quello che era in grado di poteva fare, quindi ha lottato da solo. Quest’anno ha operato bene, tra l’altro è rimasto Nesta, e credo che comunque non abbia ancora finito il mercato, visto che qualcosa da qui alla fine farà. Oltre a queste due squadre, cito anche la Roma, visto che conosco Walter Sabatini e so come opera. Penso stia facendo una campana acquisti molto intelligente: prende giocatori giovani di grande talento e futuro, penso che la Roma sarà in assoluto, tra le grandi, la sorpresa di questo campionato.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 3335 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:37886464