Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Condannato il 57enne bolognese che voleva trascorrere gli arresti domiciliari in parrocchia. Era accusato di violenze su un ragazzino

Il Gup di Bologna Andrea Santucci ha condannato con il rito abbreviato a quattro anni e otto mesi l’uomo di 57 anni di un paese del Bolognese accusato di violenza sessuale nei confronti di un ragazzino di 12 anni e mezzo. La sentenza prevede anche l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni, e l’interdizione perpetua da qualsiasi ufficio che abbia a che fare con la tutela e la curatela, da qualunque incarico nelle scuole di ogni ordine e grado o in altre strutture frequentate da minori. Prevista anche una provvisionale immediatamente esecutiva di 35.000 euro nei confronti delle parti civili, cioé il ragazzino e i suoi genitori, assistiti dall’avv.Donatella Ianelli. Il Pm Alessandra Serra aveva chiesto la condanna a 6 anni e otto mesi, considerata la riduzione di un terzo della pena per il rito abbreviato.
“Il bambino – ha sottolineato l’avv. Ianelli dopo la sentenza – è stato completamente creduto nella sua versione pulitissima e immediata dei fatti. Si tratta di un bambino di 12 anni e mezzo che ha dimostrato un grande coraggio, malgrado lo choc subito. Coraggio che ha avuto anche la sua famiglia”. La vicenda aveva creato clamore anche perché l’uomo, con una invalidità del 100% per cardiopatia, aveva chiesto di andare ai domiciliari in una parrocchia, con il consenso del parroco.
Il Pm Serra, vista la disponibilità del parroco, aveva segnalato la situazione alla Curia, che aveva risposto al magistrato sottolineando che il sacerdote non aveva chiesto l’autorizzazione alla gerarchia ecclesiastica e concordando sull’inopportunità della situazione. Dopo l’intervento della Curia il sacerdote aveva revocato la propria disponibilità. La parrocchia in cui aveva chiesto di stare ai domiciliari, tra l’altro, svolge molte attività con bambini e ragazzini. Il cinquantasettenne poi è andato ai domiciliari a casa sua. Il fatto che portò in carcere l’uomo risale al 16 maggio 2009. Aveva allestito il suo garage con giochi, computer e videogame ed era diventato un punto di riferimento per i ragazzi del paese oltre ad essere benvoluto anche dalle famiglie, che lo invitavano a pranzo. Il 16 maggio uno dei ragazzini che frequentavano il garage telefonò per sapere se poteva andare a giocare. L’uomo disse di sì, ma aggiunse che doveva farsi la doccia. Quando il ragazzino arrivò – secondo l’accusa – prima venne invitato a fare la doccia con il maggiorenne. Poi l’uomo gli propose un massaggio. Massaggio che venne fatto con una certa insistenza sul fondo schiena e anche sul basso ventre. Poi ci sarebbe stata un breve violenza. Il ragazzino dopo andò nel garage, ma cominciò a stare male, scappò a casa e raccontò subito quello che era accaduto alla madre. A fine giugno scattarono le manette.
(ANSA).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:30 ram:35250000