Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Comuni: si alle fusioni nei referendum di domenica

Sì alla fusione nei referendum consultivi svolti ieri in 6 Comuni dell’Emilia-Romagna.

Diventeranno 3 i 6 comuni chiamati domenica scorsa al voto sull’ipotesi di fusione fra loro in Emilia-Romagna. Si tratta di Porretta Terme e Granaglione nel bolognese, Monte Colombo e Montescudo nel riminese, Polesine Parmense e Zibello in provincia di Parma. Come di consueto, sono stati due i quesiti sottoposti ai cittadini residenti: uno sul sì o no alla fusione dei due Comuni, uno sul nome preferito fra quelli proposti per l’ipotetico nuovo Comune unico.

In provincia di Bologna, a Porretta Terme ha votato il 43,64% degli aventi diritto, per entrambi i quesiti: per il sì si è espresso il 93,14% di chi si è recato alle urne. ‘Alto Reno Terme’ è risultato il nome preferito. A Granaglione ha votato il 64,17% per il quesito numero 1, e quasi il 64% per il quesito numero 2: 771 i sì alla fusione, 452 i no. ‘Granaglione Porretta Terme’ il nome scelto in questo caso. In provincia di Rimini, a Montescudo si è recato alle urne il 28,05% per entrambi i quesiti: 675 i sì alla fusione, 124 i no. ‘Montescudo – Monte Colombo’ il nome che ha prevalso. A Monte Colombo ha votato il 30,14%, per entrambi i quesiti. Il 68,77% ha deciso per il sì alla fusione. ‘Monte dei Castelli’ il nome scelto. A Zibello ha votato il 49,35%, per entrambi i quesiti: i sì alla fusione sono stati il 51,01%. Il nome più votato è stato ‘Polesine Zibello’. A Polesine Parmense infine si è recato alle urne il 50,22%, il 52,57% per il sì alla fusione. Anche qui ha prevalso ‘Polesine Zibello’.

Soddisfazione per l’esito delle consultazioni è stata espressa da Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna. “Si tratta di un risultato molto importante che conferma, come già ampiamente emerso nel corso della discussione in Assemblea – ha spiegato – la volontà di rafforzare le rispettive comunità unificando risorse e forze in modo di dare speranza e futuro alle parti più fragili della nostra regione come sono, appunto, i piccoli Comuni””. Nella scorsa legislatura regionale aseguito di diverse fusioni erano già nati quattro nuovi comuni: Valsamoggia a Bologna, Sissa-Trecasali a Parma, Fiscaglia a Ferrara e Poggio Torriana a Rimini, a cui in apertura del nuovo mandato regionale si era aggiunto il Comune di Ventasso nell’Appenino reggiano.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 986 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:25 ram:30501856