Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Come difendersi dalla nuova influenza? (Regione In 19.36)

Come difendersi dalla nuova influenza? Quali sono i sintomi, a chi è consigliato il vaccino e quali comportamenti adottare per prevenirla? Nella nuova puntata di Regione In Magazine, in onda questa sera alle 19.35 su Telesanterno, i consigli degli esperti per difendersi dal virus.
Tra previsioni allarmistiche da una parte e messaggi tranquillizzanti dall’altra, l’Italia si prepara a fronteggiare l’arrivo della nuova influenza, quella causata dal virus H1N1 che ad oggi ha provocato quasi 4.000 morti nel mondo, per il 75% concentrati nel continente americano, soprattutto Stati Uniti, Messico e Brasile. Nel nostro Paese le vittime accertate sono tre: in due casi, compresa la donna di 57 anni morta al Bufalini di Cesena, si trattava di persone che soffrivano già da tempo di gravi patologie, mentre per la 46enne ricoverata a Messina la Procura sta indagando per accertare eventuali responsabilità dei medici che l’avevano in cura.
influenzaAIn Emilia-Romagna gli esperti hanno stimato che potrebbero ammalarsi fino a 1 milione di persone su un totale di 4 milioni e la situazione è costantemente monitorata per evitare una possibile paralisi non solo sanitaria ma anche economica.
A preoccupare non è tanto la pericolosità del virus, che sembra avere un tasso di mortalità inferiore rispetto a quello della comune influenza B, quanto la rapidità della sua diffusione e l’atipicità delle categorie a rischio.
I sintomi sono gli stessi della normale influenza stagionale ma in caso di pandemia verranno limitati i test necessari per distinguere le due patologie: inutile intasare i laboratori visto che le cure sono le medesime.
Dai medici arriva poi una raccomandazione: il Tamiflu, l’antivirale preso d’assalto da orde di cittadini terrorizzati dall’idea che finissero le scorte, non è un vaccino, è quindi inutile assumerlo se non si è in presenza della malattia.
Intanto il vaccino contro l’influenza A/H1N1 potrebbe essere disponibile anche prima del 15 novembre, data inizialmente prevista per le prime immunizzazioni. Lo ha detto il viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio, spiegando che il 31 ottobre partiranno le vaccinazioni per i servizi essenziali. Non è una procedura obbligatoria ma un accorato invito a sottoporsi al trattamento preventivo arriva dallo stesso personale sanitario: in caso di pandemia, infatti, il rischio è che nelle corsie degli ospedali manchino i medici; costretti a casa anche loro dall’influenza.
Ma cosa fare dunque in attesa della campagna di vaccinazioni? La via più semplice da percorrere è quella della prevenzione.
In caso di sospetto contagio bisogna contattare il medico di famiglia o la guardia medica e non recarsi al pronto soccorso: nella maggioranza dei casi non è necessario dal punto di vista assistenziale e provoca rischi di diffusione dell’infezione. Per informazioni è a disposizione il numero verde gratuito del Servizio Sanitario regionale 800 033 033.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:35248520