Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Cinzia-Gate: Mirko Divani rifiuta di presentarsi in Procura

Mirko Divani, amico di Flavio Delbono ed indagato per corruzione insieme allo stesso ex sindaco di Bologna nel filone relativo agli appalti dell’indagine “Cinzia Gate”, ha ‘rifiutato’ l’invito a presentarsi negli uffici della Procura per essere interrogato dal pm Morena Plazzi.

Non si è presentato questa mattina in Procura per farsi interrogare l’imprenditore Mirco Divani, indagato per corruzione insieme all’ex sindaco di Bologna Flavio Delbono. Nonostante il Pm Morena Plazzi lo avesse invitato a presentarsi, Divani ha preferito non andare in Procura dicendo al magistrato che tanto, anche se si fosse presentato, si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere. Mirco Divani, ormai noto come compagno di salsicciate dell’ex sindaco, è il titolare del bancomat che Delbono diede in uso dal 2004 al 2008 alla sua ex compagna Cinzia Cracchi. Il libero professionista comincio a collaborare con il Cup quando Delbono faceva parte del consiglio di amministrazione del centro unificato di prenotazione. Oltre 40mila euro vennero prelevati con quel bancomat, denaro che Divani doveva all’ex sindaco – a detta di Delbono, il quale nell’interrogatorio spiegò anche che non sapeva quale tipo di attività svolgesse l’amico per il Cup, e nemmeno che l’informatico fosse titolare di una società. Cinzia Cracchi, motore dell’inchiesta bolognese che porta il suo nome, disse al Pm Plazzi che l’ex primo cittadino le aveva offerto ben 40mila euro in cambio della restituzione del famoso bancomat. Il primo filone dell’inchiesta intanto vede imminente la richiesta di rinvio a giudizio per Delbono, allora vicepresidente della Regione, per vari reati tra cui peculato e truffa per oltre 20mila euro. Richiesta di archiviazione invece per l’ex assessore al welfare del comune di Bologna Luisa Lazzaroni per l’accusa di false dichiarazioni al Pm, ma è probabile una richiesta di rinvio a giudizio per intralcio alla giustizia.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 961 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:35194320