Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Cibus non vuole essere “mangiato” dall’Expo: Letta mediatore fra Parma e Milano

user_39_gianni_lettaC’è una novità importante nella rovente polemica che sta dividendo la Fiera di Parma da quella di Milano. La prima tesa a difendere l’imprimatur della sua fiera, “Cibus”, come principale evento nazionale dell’alimentazione; la seconda intenzionata ad organizzare un clone, “Tuttofood”, che approfittando anche della cornice del prossimo Expò mondiale avrebbe costituito la premessa per scippare definitivamente agli emiliani la loro grande vetrina dell’agroalimentare. Ad un certo punto era sembrato che la guerra delle Fiere potesse risolversi con un ragionevole accordo di alternanza e differenziazione fra i due eventi, ma alle parole non sono seguiti i fatti, per cui la vicenda è ancora nel mare alto e burrascoso delle polemiche e delle ripicche.
A riprova di quanto intricata e spigolosa stesse diventando la questione, c’è il fatto che a quanto pare il governo si sia deciso a schierare come mediatore il suo più abile e discreto “tessitore” (questa è appunto la novità positiva), Gianni Letta. Secondo quanto scrive il Sole-24 ore, lo stesso Letta sarebbe già entrato in azione, scrivendo al presidente della Regione Lombardia, Formigoni, ed al sindaco di Milano, Letizia Moratti, per invitarli ad un atteggiamento più costruttivo e comprensivo nei confronti di Parma, per porre fine ad una diatriba che potrebbe avere conseguenze negativi anche sull’Expò milanese del 2015. Il sottosegretario Gianni Letta ha ricordato anche, che sempre in proiezione Expò, sarebbe bene coinvolgere maggiormente l’Efsa, l’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare, che ha sede appunto a Parma. Tutti questi richiami alla ragionevolezza ed anche alla reciproca convenienza, non solo di Parma, ma soprattutto di Milano che ha una posta in gioco molto più alta da difendere (il già citato Expò 2015), sono dunque i binari della mediazione di Letta, che vorrebbe portare le due città sullo stesso piano di sinergie che sono già state in grado di stabilire in altri settori, ad esempio per quanto riguarda il Festival di Verdi.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:35230320