Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Ciancimino fermato a Fidenza con l’accusa di calunnia pluriaggravata

È accusato di calunnia, l’imprenditore Massimo Ciancimino, figlio dell’ex sindaco mafioso di Palermo. Ciancimino, già condannato per riciclaggio, e’ testimone in diverse inchieste di mafia tra cui quella sulla presunta trattativa tra Cosa nostra e lo Stato.
Questa mattina è stato fermato da agenti della polizia emiliana, su ordine della procura palermitana, per calunnia pluriaggravata ed è stato condotto nella sede della questura di Parma. Secondo la ricostruzione della scientifica avrebbe falsificato un documento, poi consegnato alla magistratura, in cui si faceva il nome dell’ex capo della polizia Gianni De Gennaro.
Ciancimino stava andando in Francia con la famiglia per trascorrere là le vacanze pasquali. ”Sono sereno e certo di poter chiarire tutto domani nel corso di un interrogatorio”, ha dichiarato. ”Mi si contesta – ha aggiunto- la falsificazione di un documento sugli oltre 250 consegnati ai magistrati. Ho sempre detto di non conoscere l’origine del materiale che fornivo alle procure. Non comprendo pero’ il fatto che mi venga contestato il pericolo di fuga visto che ho sempre collaborato e nei prossimi giorni sarei tornato a Palermo per essere sentito dai magistrati’.
A quanto si e’ appreso, e’ previsto il suo trasferimento nel carcere parmigiano.
”E’ una battaglia dura e sono e saro’ sempre piu’ solo. Ho tanta paura”. Questo l’sms che Massimo Ciancimino ha inviato al blogger di ”Impresa Palermo”.
”Ho paura di dovere dare ragione a mio padre – ha aggiunto – sul fatto di potere combattere un sistema troppo grande. Mi diceva che ero un povero illuso, parlare non conviene. Se avessi taciuto su tutto, oggi non mi troverei in queste condizioni. Non conosco De Gennaro, non avrei nessun interesse a calunniarlo. Dovevo ascoltare i consigli di mio padre. Oggi saranno in tanti a gioire. Ho sempre letto i commenti cattivi su di me e nei blog”.
”Non capisco il fermo – ha concluso – Vivo scortato. Dovevo essere ascoltato il 26 al processo Mori. Non mi sono mai sottratto a nessun provvedimento. Vivo sotto scorta”

(fonte ANSA)


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 1444 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:37988200