Cesena: ordigno rudimentale soto l’auto di un avvocato, un fermo

Fermato dagli uomini della Polizia di Cesena e della squadra mobile di Forlì, un cittadino cesenate – sulla quarantina – sospettato di avere sistemato nella serata di ieri un ordigno rudimentale, poi esploso, sotto una vettura in uso all’avvocato Emanuele Andreucci. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine per problemi di tossicodipendenza, è stato fermato ieri sera e ora si trova in carcere a Forlì in attesa che il fermo sia convalidato o meno: le indagini sono coordinate dal pubblico ministero, Michela Guidi, e l’accusa potrebbe essere di danneggiamento aggravato dall’uso di armi da guerra. Lo scoppio dell’ordigno ha danneggiato l’Opel Zafira usata da tempo dall’avvocato 37enne – oltre a cinque-sei veicoli parcheggiati vicino – ferma davanti allo studio legale a pochi passi dal centro di Cesena. Poco prima della deflagrazione l’uomo avrebbe discusso con Andreucci, suo legale, per motivi professionali.

Ansa


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 6598 articoli inseriti

Copyright © 2014 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
V.Bonazzi, 51 - 40013 Castel Maggiore (Bo) - tel: 051 63236 - fax 051 714795
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria di Pubblicità Publivideo2 Srl.

q:24 ram:43528920