Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: redazione@telesanterno.com
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Cento ventagli alla Rocca di Dozza

Sabato 23 marzo, alle ore 18, sarĂ  inaugurata alla Rocca di Dozza la mostra Cento ventagli di corte e d’autore dalla collezione Aldo Dente, una straordinaria selezione di ventagli, che consentirĂ  di comprendere come a questo oggetto di antichissime origini siano stati affidati messaggi storici, estetici, nonchĂ© simbolici divenuti dominanti rispetto alla sua funzione pratica.

La mostra si articola in due sezioni. Una di esse è dedicata ai ventagli di corte con esemplari eccellenti come quelli appartenuti alla Regina Carlotta Mecklemburg-Strelitz (1744-1818) moglie di Giorgio III d’Inghilterra, all’Imperatrice Eugenia de Montijo (1826-1920), ultima sovrana di Francia come moglie di Napoleone III, alla corte reale di Danimarca. Fra i tanti, sono qui compresi il settecentesco e raro ventaglio da matrimonio raffigurante Luigi XVII (1785-1795) Delfino di Francia, figlio di Maria Antonietta e Luigi XVI, i ventagli nuziali della Regina Margherita di Savoia (1851-1926) e di Elisabetta di Baviera (1837-1898), l’Imperatrice d’Austria nota come Sissi. Non meno importanti i tre ventagli nobiliari inglesi appena rientrati da Londra, dove sono stati esposti in occasione delle Olimpiadi e del Giubileo della Regina Elisabetta II. L’altra sezione di mostra riguarda i ventagli d’autore realizzati da famosi pittori alla moda a partire da metà Ottocento, fra i quali Fontaine, Chaplin, Abbema, Lemaire, J. e M. A. Donzel, Dumas, Spreafico, Cavaleri, Acerbi, Sheringham.

Si può così apprezzare l’abilità con cui i pittori hanno raffigurato, sulle pagine di carta o tessuto dei ventagli, scene storiche o mitologiche, paesaggi o corbeille di fiori per celebrare eventi e ricorrenze, nascite, matrimoni e lutti. La qualità artistica degli esemplari esposti non riguarda la sola pittura ma anche l’intaglio applicato alle stecche d’avorio, madreperla e tartaruga, l’ageminatura, il ricamo nonché gli splendidi pizzi ad ago malines o in point de gaze di Bruxelles.

La mostra si conclude con una sezione dedicata ai ventagli pubblicitari, alcune decine di esemplari che si aggiungono ai cento ventagli artistici. Sono pezzi a stampa tipografica disegnati da celebri autori quali Pal, Mario Pozzati, Morin, Redon, Regent, Cappiello, Cassandre, etc. Vi sono anche tre pezzi dedicati a grandi musicisti italiani di cui quest’anno si celebra l’anniversario: Giuseppe Verdi (200° della nascita), ricordato con la pagina dedicata dell’opera “Aida” del 1880 c., e Pietro Mascagni (150° della nascita), con un autografo del Maestro per la “Cavalleria rusticana” ed uno sul ventaglio stampato nel 1892 a Vienna, dove Mascagni fu invitato a dirigere alcune sue composizioni.
I ventagli in mostra vanno dal XVIII secolo ai giorni nostri, non mancano infatti opere di artisti contemporanei come Carta, Balan, Calvaruso, che offrono suggestive interpretazioni dell’oggetto.
Il percorso espositivo è animato da alcuni seducenti ritratti di donne con ventaglio.

La mostra è accompagnata da un piccolo ma esaustivo catalogo-guida che vanta la presentazione di una autorità in materia, Hélène E. Alexander-Adda, MBE, FRSA Direttrice del Fan Museum Greenwich, il primo museo del ventaglio al mondo. La dottoressa Alexander-Adda definisce strepitosa la raccolta di Aldo Dente, assicurando che l’ “esposizione è una gioia per gli occhi di esperti e profani” ed avverte “Non c’è bisogno di conoscere nulla sui ventagli, sulla pittura e sulla storia ma, attenzione, di sicuro ve ne innamorerete”.

L’esposizione è stata promossa dal Comune di Dozza e dalla Fondazione Dozza Città d’Arte che, dal 2006, sta portando avanti un progetto pluriennale di mostre sul collezionismo storico. L’iniziativa ha consentito di rendere accessibili a tutti, anche se per pochi mesi, piccoli e grandi tesori selezionati con intelligenza e passione da collezionisti di “meraviglie”, basti per tutti citare Piergiuseppe Piersanti e le sue raccolte di pubblicità, giocattoli, strumenti musicali meccanici cui il Museo della Rocca di Dozza ha dedicato diverse mostre.
Quest’anno si presenta al pubblico la Collezione Dente. Aldo Dente è un collezionista di Lugo, studioso ed esperto di ventagli che, come tale, ha collaborato con importanti musei quali il Victoria & Albert Museum di Londra, il Fan Museum di Geenwich, il Museo di Arti Applicate di Milano, il Museo di Arte Medievale di Modena, i Civici Musei di Storia ed Arte di Trieste. Aldo Dente è stato inoltre revisore editoriale dell’Enciclopedia Ventagli da collezione per la casa editrice De Agostani International.

Mostra curata da Patrizia Grandi, responsabile del Museo della Rocca di Dozza, e da Aldo Dente, con presentazione di Hélène E. Alexander-Adda, direttrice del Museo del Ventaglio di Greenwich, Londra.

Realizzata con il contributo di Con.Ami, l’esposizione è visitabile nei seguenti orari:
dal 24 marzo al 30 marzo: dal martedì al sabato ore 10-12,30 e 14,30-17,00; domenica e festivi 10-13 e 14,30-18,00
dal 31 marzo al 30 giugno: dal martedì al sabato ore 10-12,30 e 15-18,30; domenica e festivi 10-13 e 15-19,30


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:28 ram:35428680