Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Casa popolare, sussidio del Comune: indigenti di giorno, ladri di notte. Arrestata coppia rumena con auto di lusso, specializzata in furti nelle canoniche

Qualche volta l’apparenza inganna, eccome. Sembrava bisognosa di ogni aiuto una giovane coppia rumena con quattro figli che viveva a Ravenna. Lui, Emeric Cijrariu, 34 anni, ex commerciante ambulante di tappeti, ora disoccupato; lei, Paraschiva Schi, 38 anni, casalinga. Avevano assegnato loro un alloggio popolare, godevano anche di un sussidio comunale a causa dello stato di indigenza. Evidentemente avevano saputo muoversi bene fra la burocrazia assistenziale del Comune. In realtà, pur risultando ufficialmente poverissimi, potevano permettersi uno stile di vita alquanto lussuoso, con un suv ed un’altra auto di lusso (una Bmw X5 ed un’Audi Q7) parcheggiate sotto casa (popolare). Certamente si trattava di una coppia senza troppi scrupoli, non solo nello sfruttare l’assistenza pubblica, ma anche nella scelta degli obiettivi dei loro furti, con i quali mantenevano il loro ambivalente tenore di vita (una facciata di povertà che nascondeva notevoli disponibilità di mezzi e di danaro): i due rumeni si erano infatti specializzati nei furti in canoniche e parrocchie. Le indagini che hanno portato alla scoperta della “doppia vita” della coppia, sono infatti partite proprio da un furto nella canonica della parrocchia di San Giorgio alla periferia di Forlì (al parroco erano venuti a mancare danaro, gioielli ed una fotocamera). Un passante aveva però notato i ladri mentre si dileguavano con un’auto (di lusso) ed aveva annotato i primi due numeri della targa. La stessa auto era poi stata vista anche nei pressi di un’altra canonica svaligiata, a Mezzano di Ravenna. Pian piano il cerchio si è stretto, finchè ieri i Carabinieri si sono presentati a casa dei due sospettati, e vi hanno trovato preziosi, telefoni cellulari, danaro contante che si presume provente di furti. Sono stati trovati anche coltelli ed una pistola scacciacani oltre a diverse ricevute di vari “compro oro”, per un totale di oltre 50mila euro. Sono così scattate le manette ad entrambi. Sembra anche che i due “indigenti” possedessero diversi immobili nel loro paese, in Romania. Le indagini sono tuttora in corso. Nel frattempo i due rumeni continuano comunque ad avere vitto e alloggio gratis dallo stato… in prigione.

LA REAZIONE DEL SINDACO DI RAVENNA

“Useremo il pugno di ferro. Li cacceremo a pedate”, ha commentato così la notizia dei ladri rumeni assistiti dal Comune, il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci (Pd). “E’ evidente che avevano presentato dichiarazioni mendaci”, ha aggiunto, e che “non sono rientrati nei controlli a campione che la Guardia di Finanza esegue sulla base dell’accordo firmato con noi un paio di anni fa”.
Secondo l’assessore comunale ai servizi sociali, Pericle Stoppa, i due, di origine nomade, con sei figli, di cui quattro minorenni, fino a tre anni fa avevano beneficiato di un sussidio erogato dal Consorzio dei Servizi Sociali, sussidio che era cessato nel momento in cui era stata loro assegnata l’alloggio popolare. (fonte Ansa).
povertà


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7149 articoli inseriti

Un Commento in “Casa popolare, sussidio del Comune: indigenti di giorno, ladri di notte. Arrestata coppia rumena con auto di lusso, specializzata in furti nelle canoniche”

  • renzo scritto il 12 settembre 2009 pmsabatoSaturdayEurope/Rome 22:24

    sono solidale a tutto campo con i 2 romeni. Come non ammirare l’intelligenza,l’astuzia,la scaltrezza.Trovo il fai da te veramente efficace,audace. Ci troviamo difronte ai nuovi maestri che oscurano perfino i napoletani. Spendo pure un commento per i servizi sociali del comune che definire … fresconi.. denota un certo ottimismo. Ma si sa! la frenesia che hanno nell’aiutare gli stranieri è piu solerte rispetto a quella riservata agli italiani, da qui ,una certa leggerezza con i soldi dei contribuenti. I nostri amici romeni la facevano talmente grossa, che nella loro infinita sportività hanno aiutato le forze dell’ordine con alcuni indizzi chiave. Infatti andando a rubare con la loro auto (e questo è veramente sportivo) hanno facilitato le forze dell’ordine. Pensate solamente se avessero usato un’auto rubata,quando mai li prendevano. Considerato il furto un reato depenalizzato, sono ansioso di aspettare la seconda puntata dei nostri eroi. W la Romania .

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:35 ram:37748072