Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Caravaggio, tra le ipotesi sulla morte spunta anche la sifilide

Anche la sifilide tra le cause della morte prematura del grande Caravaggio. E l’ipotesi avanzata da Silvano Vinceti, presidente del Comitato Nazionale per la valorizzazione dei beni storici culturali e ambientali, impegnato insieme agli antropologi della università di Bologna nella ricerca dei resti del grande pittore morto in circostanze mai chiarite nell’estate del 1610 nella zona di Porto Ercole, in Toscana.
“Le donne hanno avuto un ruolo importante nella vita del Caravaggio – ricorda Vinceti – sia come modelle per i suoi capolavori pittorici, sia come amanti”. E tante erano anche le frequentazioni con prostitute, tra le quali la sifilide era molto diffusa. Senza contare che lo stesso Caravaggio era, come ricordano le fonti “negligentissimo nel pulirsi”. L’equipe medico-tossicologica dello staff scientifico del Comitato, riferisce Vinceti, ha sottolineato come alcuni dei sintomi patologici del Caravaggio riportati dai biografi contemporanei e, in particolare da Giulio Mancini che per un certo periodo lo curò, possono far pensare che nel Caravaggio si sia potuto manifestare il terzo stadio della sifilide, o neuro sifilide, che si manifesta dopo 5-30 anni dal contagio. A questo stadio della malattia, compaiono di solito decadimento mentale con turbe della memoria e dell’attenzione, del giudizio, del comportamento, eccitamento euforico alternato a depressione acuta, crisi epilettiche occasionali, dimagrimento. Sintomi che, secondo gli studiosi, potrebbero spiegare molte manifestazioni comportamentali ed emotive dell’ultimo Caravaggio. “La parola definitiva potrà arrivare solo dall’identificazione dei resti”, conclude Vinceti. L’8 marzo intanto, a Caravaggio, in Lombardia, dove ancora risiedono alcuni eredi di Michelangelo Merisi, cominceranno i prelievi del dna, mentre sono in arrivo a giorni i risultati del carbonio 14 e degli esami istologici fatti sui nove resti ossei selezionati dai ricercatori tra quelli recuperati dal piccolo cimitero di Porto Ercole.
(ANSA).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7149 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:37807248