Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Campagnoli: dalla Bologna del tortellino alla città della tecnologia (lo Stadio può attendere)

campagnoliPassare dalle vecchie tre T (tette, tortellini, torri, ndr) che costituivano la vecchia tradizione di Bologna alle nuove tre T (talento, tecnologia, tolleranza), indicate dall’economista americano Richard Florida. L’assessore Duccio Campagnoli ricorre a questa citazione per spiegare quale tipo di Bologna gli sta a cuore. Una Bologna che guardi sopratutto alla scienza, alla tecnologia, alla ricerca. Lo dice a margine della presentazione di “R2B days” nella quale i protagonisti saranno i tecnopoli, fra cui quello che sorgerà nella ex Manifattura Tabacchi.
Campagnoli non risparmia le parole per insistere sul fatto che questa deve essere la vocazione di Bologna”. “Bisogna che l’insieme della città discuta di questo, bisogna che sia una capitale effettivamente riconosciuta. Insomma – prosegue – si tratta di sapere se Bologna sceglie questa vocazione o si interroga su dove sarà lo stadio”; poi incalza: “se lo stadio prende tre pagine sui giornali, ed il tecnopolo tre righe, non ci siamo”. L’assessore proseguendo nel ragionamento, dice chiaro e tondo che non è pensabile realizzare uno stadio in quella zona. Osserva che “a ragion veduta” la regione a suo tempo acquistò la manifattura, e nelle prossime settimane comune e provincia lavoreranno “per ridisegnare quell’area sotto questa vocazione, cioé questo quadrante di città come parte della città della scienza”. L’assessore stoppa anche i progetti dell’ immobiliarista Vittorio Casale per un “secondo centro” nei 22 ettari acquistati tra la Fiera e la tangenziale, che potrebbe prevedere anche un nuovo stadio se ci fosse l’accordo con i Menarini, insistendo sulla vocazione scientifica e di ricerca per quella zona. “Troppe cose nella stessa zona rischiano di confondere il turista”, ironizza l’assessore che di fronte all’osservazione che molte di quelle aree sono di Casale, fa osservare che è comunque il comune a decidere cosa si può costruire. Anche per fermare progetti come quelli che potrebbero venire avanti da parte degli immobiliaristi, Campagnoli precisa che è sempre stato contrario allo spin-off immobiliare della Fiera e conclude sostenendo che la Fiera deve guadagnare con la sua attività, “non con quella extra caratteristica”, cioé vendendo i suoi immobili, patrimonio della società.

DELBONO,SULLA QUESTIONE STADIO IL FARO DEL COMUNE SARA’ SOLO L’INTERESSE PUBBLICO

“Per quanto riguarda la realizzazione di un nuovo stadio noi abbiamo un solo faro, quello che ci ha illuminato fin qui: stabilire l’interesse pubblico di ogni progetto che ci viene presentato”. A ribadirlo
il sindaco di Bologna Flavio Delbono con una breve nota diffusa dal suo staff. Ieri il direttore generale del Bologna Pier Giovanni Ricci aveva auspicato una ripresa rapida del dialogo con le istituzioni sull’individuazione di un’area per la costruzione del nuovo impianto.
(ANSA)

Nella foto (di repertorio) l’assessore regionale Duccio Campagnoli


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7149 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:37725352