Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Caccia: avvio tra le polemiche

Minacciati dalle fiamme e in sofferenza per il gran caldo e la mancanza di acqua: gli animali che popolano i boschi quest’anno hanno dovuto fronteggiare ben più di qualche difficoltà e il mese di settembre, tradizionalmente quello dell’avvio della caccia, di certo non porterà loro sollievo. Ed ecco puntuali le polemiche. In un’Italia colpita dagli incendi e dalla siccità, il fronte degli animalisti alza la voce e chiede al governo e alle Regioni di sospendere, o almeno posticipare, l’inizio della stagione venatoria. Senza un intervento dell’ultimo minuto, sono diverse le regioni italiane in cui le doppiette potranno sparare già questo weekend, un’ipotesi contro cui le associazioni ambientaliste si sono mobilitate anche con diffide e ricorsi ai Tar. A dare speranze è il ministro delle Politiche agricole Mario Catania, che in settimana ha ventilato l’ipotesi di posticipare l’avvio della stagione nelle terre più devastate dagli incendi. Sul fronte dei roghi l’estate 2012 presenta numeri drammatici: secondo un monitoraggio della Coldiretti gli incendi, quest’anno ben 6.200 (+74% rispetto allo scorso anno), hanno fatto strage di 14 milioni di animali tra mammiferi, uccelli e rettili che popolavano i boschi italiani andati in fumo. I colpi dei cacciatori andrebbero ad infierire su una fauna già stremata e disorientata. I tempi, però, sono stretti. Catania incontrerà gli assessori regionali all’Agricoltura il 5 settembre, ma la preapertura è in calendario l’1 e 2 settembre. Per questo da giorni si susseguono gli appelli degli animalisti che sollecitano un provvedimento d’urgenza. Legambiente, Lipu e Wwf, auspicano il rinvio “sino a quando le condizioni ambientali non consentano alla fauna selvatica di superare lo stress subito”. Più netta la posizione dell’Ente nazionale protezione animali, che punta alla cancellazione dell’intera stagione della caccia con un decreto del presidente del Consiglio. A chiedere il posticipo di almeno 15 giorni del calendario venatorio era stato nei giorni scorsi anche il Movimento 5 stelle con una risoluzione presentata dal capogruppo in regione Emilia-Romagna Andrea Defranceschi. Tra le Regioni non emerge però una posizione unitaria: aperture arrivano dall’Emilia Romagna, per voce dell’assessore all’Agricoltura Tiberio Rabboni, che ha spiegato che la competenza in materia spetta alle Province e ha invitato le stesse a “valutare la situazione reale e attuare le conseguenti misure restrittive”, mentre la Toscana ha escluso dalle specie cacciabili quelle acquatiche e ha limitato la preapertura a una sola giornata. Nel Lazio a fermare l’avvio della stagione ci ha pensato invece il Tar che ha accolto il ricorso del Wwf contro il decreto regionale che, ignorando il parere negativo dell’Istituto superiore per la Protezione e la ricerca ambientale, anticipava l’intero calendario di caccia. Si tratta ora di vedere se la pioggia prevista in questi giorni potrà spegnere oltre agli incendi anche le polemiche.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 542 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:25 ram:37676392