Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]no.com
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Bologna: danneggiata targa Nassiriya, Procura apre un’inchiesta

NassiryaLa Procura di Bologna ha aperto un fascicolo contro ignoti per il danneggiamento della targa che, nel parco della Montagnola, ricorda i 19 carabinieri italiani morti nel 2003 nell’attentato di Nassiriya in Iraq. L’inchiesta e’ coordinata dal pm Valter Giovannini che contesta il reato di danneggiamento aggravato.

Asportata e deturpata a Bologna la targa collocata nel parco della Montagnola per ricordare i nomi dei 19 italiani morti nell’attentato del 2003 alla base militare di Nassiriya in Iraq.
L’episodio sta sollevando numerose reazioni di preoccupazione e sdegno in tutta la città.
La notte scorsa ignoti hanno asportato la targa di vetro che riporta i nomi dei caduti, e l’hanno quindi danneggiata gettandola poco più in là in un fuoco di foglie secche.
Ad accorgersene la mattuna dopo, domenica, è stato il custode del parco che ha subito denunciato il fatto ai Carabinieri.
Un fatto ritenuto subito molto grave, sia che si tratti dell’opera di balordi o comuni teppisti (in questo caso sarebbe assai sconfortante dover constatare a quale livello di ignoranza, mancanza di sensibilità e spregio di simboli si possa arrivare) sia che si tratti di un atto deliberato contro le nostre forze armate e la nostra politica estera (ipotesi questa ancor più preoccupante per la possibilità che possano verificarsi altri atti simili, fors’anche più gravi, in futuro).

Le reazioni politiche non si sono fatte attendere: “Un gesto ignobile che offende tutta la città”, la prima dichiarazione del sindaco di Bologna Flavio Delbono, “Auspico che i responsabili vengano individuati al più presto ed assicurati alla giustizia”.
Il capogruppo del Pd in consiglio comunale l’ha definito “un gesto vigliacco e inutile, che non può scalfire il ricordo delle vittime e la vicinanza di tutta la Bologna democratica alle loro famiglie”.
Andrea De Maria, segretario del Pd di Bologna, ha detto che “quegli uomini sono morti mentre servivano il loro paese, meritano il rispetto e la riconoscenza di tutti gli italiani. I responsabili devono essere trovati”.
Antonio Del Prete, segretario regionale di Gioventù Italiana ha condannato “con indignazione ed amarezza” l’atto vandalico, “Un gesto ignobile ed ancora più stridente se si pensa che quei ragazzi sono morti nell’intima convinzione di servire la patria, mentre in realtà si trovavano là per salvaguardare interessi stranieri”.
Sull’episodio è voluto intervenire anche Maurizio Cevenini, presidente del Consiglio Comunale: “E’ uno sfregio che offende tutta la città ed i cui responsabili vanno individuati e puniti al più presto”.

Nella foto immagini dell’attentato del 2003


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7149 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:37797280