Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Bologna, uccisa da un edema la donna morta di parto a Bentivoglio

Di certo c’è che a cedere è stato il cuore: insufficienza cardiocircolatoria che ha provocato un edema polmonare fatale. Ma quale sia la causa di questa insufficienza è ancora tutto da capire. Non ha chiarito i dubbi l’autopsia sulla donna pachistana di 33 anni morta giovedì scorso dopo un parto cesareo all’ospedale di Bentivoglio, nel bolognese. Per capire cosa l’abbia uccisa ci vuole ancora tempo ma soprattutto ci vogliono esami istologici: un’analisi più approfondita dei tessuti, che forse svelerà il motivo del cedimento cardiaco. E, soprattutto, se si sia trattato di un errore o di una tragica fatalità.

Per ora gli esami sulla donna, che era al quarto figlio e in buone condizioni di salute, hanno escluso l’embolia, una delle ipotesi affiorate nei giorni scorsi. Sulla vicenda il pm Giuseppe Di Giorgio, titolare dell’inchiesta, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo nei confronti di sei medici e un’ostetrica dell’ospedale, che hanno preso in cura la donna dal suo ricovero fino ai momenti successivi al parto.

Ma non c’è solo la Procura ad indagare sull’accaduto. Ieri si è insediata anche una commissione professionale dell’Azienda Usl di Bologna, chiamata a valutare le attività cliniche del reparto di Ostetricia e ginecologia di Bentivoglio. Un gruppo di lavoro che si è reso necessario viste le diverse morti che, negli ultimi anni, hanno presentato le caratteristiche degli eventi sentinella. Sul caso, poi, anche la Commissione d’Inchiesta sull’efficienza del Servizio sanitario nazionale, ha annunciato verifiche, che saranno effettuate dai Nas.

Insomma gli occhi puntati sul reparto sono diversi. E non solo su questo, secondo l’ordine dei Medici di Bologna che nel resoconto dell’attività del trienno, pubblicato in questi giorni denuncia: “La professione medica si sente accerchiata”. Dai giornali, che sbattono in prima pagina i presunti casi di malasanità, spiega il presidente uscente, Giancarlo Pizza, ma anche dai tagli del governo per razionalizzare le spese e dalle sempre più frequenti denunce nei confronti dei medici da parte di pazienti insoddisfatti. In due anni e mezzo, sotto le Due Torri, sono stati 26 i medici che sono stati sanzionati per questioni disciplinari.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 1120 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:31 ram:37866168