Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Bologna: trovati i resti del coccodrillo più antico del mondo

Sono stati scoperti a Bologna i resti del coccodrillo più antico del mondo. L’animale è vissuto circa 165 milioni di anni fa lungo la costa nordafricana. Il teschio fossile è giunto fino a noi intrappolato in un blocco di pietra estratto nel Veronese, del tipo di cui sono pavimentati i portici di Bologna. Ed è qui, all’interno di un museo, che l’hanno trovato due scienziati poco più che trentenni, Federico Fanti e Andrea Cau. La storia del ritrovamento è travagliata. Nel 1955 la testa del coccodrillo era finita dentro un blocco di roccia, destinato ai lavori di costruzione di un cavalcavia ed estratto da una qualche cava nei pressi di Sant’Ambrogio Veronese, ad est del Lago di Garda. Si tratta di rosso ammonitico veronese, un calcare molto comune nell’edilizia. Un marmista di Portomaggiore si accorse che quattro delle lastre erano molto diverse dalle solite ammoniti e si rivolse a degli esperti, sia a Ferrara che a Bologna. La vicenda diede origine ad una contesa, finita a carte bollate con tanto di sequestro delle lastre ”incriminate” per ordine del giudice. Una vicenda che si concluse qualche tempo dopo con una soluzione salomonica: due lastre furono assegnate al museo di storia naturale di Ferrara e le altre due al Museo geologico Capellini dell’Università di Bologna, dove vengono esposte a partire dagli anni ’60. ”Un giorno di due anni fa ero con Andrea davanti alle due lastre – racconta Fanti – e ci siamo detti: perché non cerchiamo di capire qualcosa di più di questa bestia?”. A quel punto i due ricercatori si sono accorti che il ”coccodrillo di Portomaggiore ”, come veniva informalmente indicato, era molto più vecchio di circa 10 milioni di anni rispetto a quanto si pensasse. Una datazione che lo rende il più antico mai scoperto sull’intero pianeta, e il primo trovato non solo in Italia, ma lungo la costa nord dell’antico continente australe del Gondwana che univa in un unico blocco Africa, America del Sud, Antartide, Australia e India.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:22 ram:35204224