Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Bologna, partorisce due gemelli e ne butta uno nel cassonetto

Una ragazza di 21 anni incinta di due gemelli ha partorito il primo dei due bambini in casa e lo ha poi gettato in un cassonetto. Quando però si è recata al Sant’Orsola per partorire il secondo, i medici hanno scoperto tutto.

Il primo dei due gemellini, un bimbo prematuro di 22 settimane, ha scelto di farlo nascere in casa, poi lo ha chiuso all’interno di un sacchetto di plastica e lo ha gettato in un cassonetto della spazzatura.
Più tardi, accompagnata dai genitori, è invece andata al Policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna per partorire il fratellino, con la speranza -forse- che nessuno si rendesse conto di niente.
Ai medici, però, lo stato del cordone ombelicale e della placenta non poteva nascondere che il parto a cui stavano assistendo fosse stato, in realtà, preceduto da un altro poco tempo prima.

Di fronte alle ripetute negazioni da parte della ragazza, una italiana di 21 anni residente ad Ozzano Emilia assieme al padre e alla madre, l’Ospedale ha deciso di contattate immediatamente la Polizia.
Le volanti del 113 si sono subito recate a casa della famiglia, e facendo ricerche in un cassonetto vicino all’abitazione hanno scoperto in fretta il sacchetto con dentro il corpicino privo di vita.
E così, alla fine, è arrivata anche la confessione della ragazza.

Per il momento non si sa ancora se e quali provvedimenti potranno essere presi a suo carico, anche perché per riuscire a capire quale genere di reato le potrà essere contestato sarà prima necessario determinare in maniera incontrovertibile se il piccolo fosse nato vivo oppure già morto.
Un riscontro che sarà possibile ottenere esclusivamente a seguito di un esame medico legale, eseguito con la collaborazione di un neonatologo.
La prima ipotesi tecnica, nel frattempo, è quella dell’interruzione di gravidanza, per rendere possibili gli accertamenti che dovranno stabilire se il parto sia stato indotto o naturale, e capire anche se la ragazza abbia fatto tutto da solo o sia stata aiutata da altre persone.

La Procura di Bologna, di concerto con la Polizia, sta cercando di ricostruire tutti i passaggi di una vicenda che il Procuratore aggiunto Valter Giovannini definisce «drammatica».


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 961 articoli inseriti

Un Commento in “Bologna, partorisce due gemelli e ne butta uno nel cassonetto”

  • Maria Grazia M. scritto il 21 luglio 2012 pmsabatoSaturdayEurope/Rome 19:10

    Soltanto la ragazza può dire la realtà della sua decisione, però, è da constatare l’allarme di alcuni ideali su stessi che gravitano tra le proprie amicizie o il sentito dire.
    Il rispetto per la vita viene naufragato, al di là delle proprie potenzialità economiche, anche del fattore di avere amicizie “tipo” e “trasgressive” dove tutto è permesso persino eliminare una vita poichè non si ha la cosccienza del rispetto per gli altri e prima ancocra verso se stessi. Per alcune persone gli idoli, gli stereotipi sono da seguire qualunque sia il fine, pur di aderire come la prova “del nove” per una operazione di matematica.
    A questa ventun’enne non occorrono rimproveri, deve essere seguita da persone che comunque possono aiutarla per farla rivivere nella società dei valori ed occorre andare alla ricerca e non permettere loro di defraudare i valori veri ed onesti della vita. Discoteche e lussi paventati, non sono da educazione, possono fare riflettere le persone sui valori della vita, ma non perseguirli come se appartenesse ad un clan di trasgressione.
    Pertanto, come il tasso che viene a volte per ignoranza individuato in qualità di felino, così sono le trasgressioni ed inganni per individuare un nominativo che appartiene ad altri e coscientemente non a se stessi.
    Paragoni molti, maestri della vita mai, non esistono le persone che non sbagliano, però discernimento nella serenità di coscienza e non nel caos di chi desidera far raggomitolare ogni anfratto di società ad un livello culturale e fuori legge di chi approfitta delle persone che pur non esendo stupide, vanno incontro all’errore poichè viene loro esternato come l’assoluto di verità.
    Questa ragazza ha bisogno di aiuto psicologico e serenità come le pesone di famiglia che l’assistono con amore, ma deve pur considerare la realtà della vita nel rispetto della propria e degli altri, ovvero anche dei propri figli.
    Un caro augurio di pronta guarigione a questa ragazza ed un futuro sereno al neonato superstite.
    Discernimento, realtà della propria immagine di pensiero e di coscienza.

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:35227336