Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Bologna: misure di sicurezza per Panebianco e per l’inaugurazione dell’Anno Accademico

Questa mattina riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica a Bologna. In prefettura si è parlato della sicurezza di Angelo Panebianco e di quella dell’inaugrazione dell’anno accademico che avverrà lunedì prossimo.

Ha partecipato anche il rettore dell’Università di Bologna Francesco Ubertini al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica del capoluogo regionale che ha valutato le situazioni concernenti la sicurezza del prof.Angelo Panebianco, contestato pesantemente sia lunedi che martedì mentre faceva lezione, e per lo svolgimento dell’inaugurazione dell’Anno accademico, lunedì prossimo. Il comitato ha preso, fa sapere la Prefettura, tutte le misure necessarie per garantire il corretto svolgimento dell’inaugurazione e la sicurezza del docente. Non sono stati però diffusi dettagli sulla qualità delle misure effettivamente adottate per ovvie ragioni di riserbo. Ma a quanto si apprende, come già anticipato ieri dal Rettore, sia le lezioni che l’apertura dell’anno dell’Ateneo si svolgeranno regolarmente.

Di “normali misure” ha parlato, uscendo dalla Prefettura di Bologna, il Prorettore Vicario dell’Università di Bologna, Mirko Degli Esposti. Ieri si era appreso che la polizia ha identificato i partecipanti ai due blitz contro il docente.

Intanto, è stato lo stesso docente ad affidare i propri pensieri sull’accaduto a un articolo apparso in prima pagina sul Corriere della Sera. “Quei gruppuscoli – ha scritto- hanno ottenuto la pubblicità di cui erano alla ricerca. Questi eventi mi hanno scosso (anche se non intimidito)”. “È molto sgradevole – afferma – sentirsi dare dell’assassino, del guerrafondaio, di quello che specula sui morti ammazzati. Ed è patetico (e anche triste) sentire slogan e vedere cartelli con sopra scritto ‘fuori i baroni della guerra dall’Università’. Patetico, perché costoro nemmeno sospettano quanta muffa e quante ragnatele ci siano in quegli slogan”. Panebianco afferma che l’articolo sulla Libia per il quale è stato attaccato “era una constatazione di fatto, basata sull’evidenza storica. Ma distinguere fra giudizi di fatto e giudizi di valore non è evidentemente una cosa alla portata di tutte le menti”. “Questi individui – afferma – si sono permessi di mettere in discussione la mia integrità professionale”, “sono particolarmente fiero del fatto che mai mi è scappato un commento politico di fronte agli studenti”. “Se riescono a imporsi quelli che considerano l’altro un nemico anziché un avversario, allora la democrazia è agonizzante”, scrive ancora il professore.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 987 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:30601368