Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Bologna: la crisi c’è ma senza drammi. E’ sempre sport e divertimento

Pensare a due sconfitte come la fine del mondo è fuori da ogni logica e riuscire a mantenere comunque la giusta dimensione del problema potrebbe davvero essere il primo importante risultato della cura Saputo.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20170209.mp4

Due punti in meno rispetto allo scorso anno. Un bottino quasi catastrofico quello del Bologna che è riuscito a perdere pur giocando con la doppia superiorità numerica per mezzora, non riuscendo, però, a capitalizzarla a causa di una confusione mentale che ha portato a tentare la giocata personale piuttosto che il giusto equilibrio per sfruttare al meglio la superiorità. Certo, ora si sono svegliati e urlano i disfattisti. Quelli per i quali il progetto non esiste, la conduzione tecnica è sbagliata ed è tutto da rifare. Per fortuna in quest’annata non esiste più da tempo il pericolo della retrocessione e questo è quella sicurezza che può portare a pensare ad un Bologna diverso e migliore per l’anno prossimo. Nello stesso momento ci sono ancora 15 partite di cui almeno nove con squadre che sulla carta sono al livello dei rossoblù. Se Destro e compagni sapranno anche solo in quegli incontri mettere in cascina 17-18 punti saranno riusciti nell’intento di migliorare almeno nei punti la scorsa stagione, si comporterebbero da veri professionisti e darebbero un minimo di risposta al pubblico che comunque segue la squadra con trasporto e passione. Poi non è vero che non si possono fare progetti. Uno come Saputo non sarebbe mai venuto all’arrembaggio e non farebbe 10.000 chilometri se non volesse ottenere risultati. E’ però convinto che anche il calcio possa essere guidato come un’azienda di mozzarelle. C’è una diversità inequivocabile, un pallone che gira, una porta e dei pali. La Juventus ha costruito le sue vittorie comprando i migliori giocatori in assoluto. Il Bologna non può farlo e dunque bisogna accettare come accade per Fiorentina, Lazio e le squadre di quel livello, di investire senza raccogliere più di tanto. Chiaro che da Saputo, per la sua potenza economica, si poteva sperare di più, ma pure lui, come disse Zanetti, è ricco ma non scemo. Ecco che il prospetto di crescita nei prossimi dieci anni avrà alti e bassi. In tutti i paesi del mondo due sconfitte non possono cambiare l’evidente volontà di cominciare dai giovani a costruire il futuro. E’ giusto criticare, è giusto fare proposte. L’importante è non mettere a rischio la voglia di Saputo di proseguire con parole tanto pesanti da non ricordarsi che si tratta sempre di calcio, ovvero di un passatempo, che specie per i tifosi deve portare a svago e rilassamento. Pensare a due sconfitte come la fine del mondo è fuori da ogni logica e riuscire a mantenere comunque la giusta dimensione del problema potrebbe davvero essere il primo importante risultato della cura Saputo.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 3182 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:30 ram:33348256