Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Bologna-Inter 1-3: i rossoblù perdono ma non demeritano

Prova d’orgogio della squadra di Bisoli che, sulla scia dei miglioramenti di Torino, disputa una partita tutta sostanza contro un’Inter che ha già dimenticato Gasperini. Infortuni per Ramirez e Gillet

All’Inter i tre punti, al Bologna gli applausi convinti dei 23.000 del Dall’Ara che riconosce la bella prova dei ragazzi di Bisoli. E se Julio Cesar è il migliore dei suoi, significa che i rossoblù non hanno demeritato per niente e che, a cinismo invertito, si sarebbe anche potuta muovere la classifica. La nuova Inter di Ranieri conquista i suoi primi tre punti in campionato, dimostrando maggiore compattezza rispetto alle precedenti uscite e ritrovando l’energia che mancava in epoca gasperiniana. Il Bologna conduce una partita coraggiosa e volenterosa, con un preciso possesso palla e una buona intesa fra i reparti. Bisoli recuperaa Diamanti e Gillet, preferendo capitan Di Vaio ad Acaquafresca, Ranieri lancia Coutinho e Obi ma deve fare a meno di Snejder, Ranocchia, Stankovic e Maicon. All’ 8′ nerazzurri subito pericolosi: punizione di Forlan, Portanova rinvia male e la palla finisce sui piedi di Samuel che spreca malamente l’opportunità, sparando direttamente addosso al portiere. All’11′ grandissima occasione per il Bologna con Di Vaio che scatta a sinistra sul filo del fuorigioco, entra in area a tu per tu con Julio Cesar, ma il suo tiro finisce malamente alto. Al 12′ si fa rivedere l’Inter con Forlan: il giocatore dell’Inter scarica un gran tiro dal limite dell’area che si stampa sul montante alla sinistra di Gillet. Sarà il39’, invece, il minuto del vantaggio interista: Forlan da la palla in verticale a Cambiasso, il giocatore argentino appoggia per Pazzini che dal limite dell’area fa partire un bolide che Gillet intercetta ma non riesce a bloccare, è 1-0 per i nerazzurri e la prima rete in campionato per l’ex blucerchiato. Nella ripresa, con gli stessi 22 del primo tempo in campo, arriva subito un’occasione per il Bologna con capitan Di Vaio che, servito da Diamanti, colpisce di testa in porta, ma Julio Cesar nega ai rossoblu il gol del pareggio. Al 21’, sugli sviluppi di un corner battuto da Ramirez e pochi istanti dopo il cambio Di Vaio-Acquafresca, l’arbitro Tagliavento vede una trattenuta di Samuel nei confronti di Portanova. Rigore che ci sta e Diamanti dal dischetto insacca l’1-1 più che meritato. Al 36’ cala il gelo sul Dall’Ara: Cambiasso suggerisce per Pazzini, il cui velo favorisce Milito che viene steso in area da Morleo: altro rigore e rosso per il terzino, decisione giusta anche questa. L’argentino va sul dischetto e riporta l’Inter in vantaggio. All’87′ ecco la rete che chiude virtualmente il match: su una punizione di Muntari, Lucio stacca di testa e segna il definitivo 3-1 per la squadra nerazzurra. Fine dei giochi e rammarico che resta anche se, qualche giorno fa soltanto, pochi o nessuno avrebbero pensato di potersela giocare alla pari contro l’Inter. Quella vera di sabato, non la versione svogliata e arrendevole di Novara. Il Bologna l’ha fatto, merito dunque ai ragazzi di Bisoli che ora, però, dovranno iniziare ad abbinare agli applausi anche qualche punto che possa smuovere una classifica misera.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 428 articoli inseriti

Un Commento in “Bologna-Inter 1-3: i rossoblù perdono ma non demeritano”

  • Enrico scritto il 26 settembre 2011 amlunedìMondayEurope/Rome 9:26

    Avanti così ragazzi! è solo questione di tempo, il calendario non ci sorride, avessimo avuto quello dell’atalanta sono sicuro sarebbe stata tutta un altra classifica la nostra. L’unica mia preoccupazione è quella di non riuscire a rimanere costantemente concentrati, bisogna non demordere, a Udine si può cercare il pareggio, l’udinese è forte ma non così devastante come ce la raccontano (a mio parere è allo stesso livello di juve e inter, perciò possiamo giocarci anche questa…). Un altro problema sono gli attaccanti che non riescono a finalizzare (Di Vaio e Acquafresca si stanno mangiando troppi goal e sembrano la brutta copia di loro stessi…), forse bisognerebbe provare Rodriguez, Vantaggiato o Gavilan, anche per dare una scossa appunto a Di Vaio e Acquafresca…

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:37779424