Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Bologna: il referendum sui fondi alle scuole paritarie sarà il 26 maggio

Il referendum consultivo contro i fondi comunali alle scuole paritarie di Bologna si farà il 26 maggio. Lo ha comunicato in consiglio comunale il sindaco Virginio Merola, dicendo no alle richieste del comitato promotore Articolo 33 che, ancora questa mattina, aveva ribadito la necessità di accorpare la consultazione con le politiche di febbraio.

Ecco la data: 26 maggio. Si terrà quel giorno il referendum sui fondi alle scuole private chiesto dal Comitato Nuovo Articolo 33. Dopo che la settimana scorsa è arrivato il no all’accorpamento della consultazione con le elezioni politiche del 24 febbraio, i promotori del referendum hanno continuato comunque a pressare il sindaco per l’election day. E oggi, in Consiglio Comunale, Virginio Merola si è tolto qualche sassolino dalla scarpa. Ha infatti messo a verbale la cosa per lui più importante: “Noi siamo uno degli esempi più alti in Italia su come vengono gestite le scuole per l’infanzia”, dice il sindaco, ovvero con l’integrazione pubblico-privato, “un esempio di standard di qualità, e di metodo educativo. E prosegue: “Ho un obiettivo unico: far si’ che tutti i genitori sappiano che le scuole di Bologna sono in grado di accogliere i loro bambini. E’ questo il vero problema quando la lista di attesa si allunga e la povertà delle risorse aumenta spaventosamente”. E per Merola è grave che i referendari lo abbiano diffidato chiedendo comunque l’accorpamento alle elezioni: “Si chiedono cose che le norme non permettono, accusando chi le deve rispettare di tradire i diritti degli elettori”. Invece, assicura il primo cittadino, “la partecipazione è per questo Comune sacrosanta”. Per quanto riguarda i costi, non è vero che si sarebbe risparmiato con l’election day, Infatti – spiega Merola – il referendum consultivo comunale, come previsto dal regolamento sui diritti di partecipazione, ha procedure previste che nulla hanno a che fare con quelle del referendum nazionale e delle elezioni di ogni grado”. E, anche in quel caso, l’amministrazione comunale dovrebbe farsi carico di un terzo delle spese complessive della consultazione nazionale che verrebbero dallo Stato addebitate al Comune”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 959 articoli inseriti

Un Commento in “Bologna: il referendum sui fondi alle scuole paritarie sarà il 26 maggio”

  • Lamar Q. Jacobs scritto il 7 gennaio 2013 pmlunedìMondayEurope/Rome 19:36

    Il referendum sulle scuole paritarie di Bologna si farà, ma non nella stessa data delle politiche. Nei fatti, una sconfitta per il fronte referendario che vorrebbe togliere alla scuole paritarie i contributi per vivere. Intervenendo oggi in consiglio comunale, il sindaco Virginio Merola ha annunciato la data della consultazione (26 maggio) e fatto mettere a verbale che «noi siamo uno degli esempi più alti in Italia su come vengono gestite le scuole per l’infanzia», e cioè con l’integrazione pubblico-privato, «un esempio di standard di qualità, e di metodo educativo. Io ho un obiettivo unico, importante e decisivo: far sì che ogni mattina un papà e una mamma che si svegliano per andare al lavoro sappiano che le scuole di Bologna siano in grado di accogliere i loro bambini. Accogliere e ancora accogliere, perché questo è il vero problema quando la lista di attesa si allunga e la povertà delle risorse aumenta spaventosamente». Per il primo cittadino «mantenere alti i nostri standard» e «un metodo condiviso di educazione indipendentemente che le scuole siano comunali, statali o paritarie, è la nostra priorità». Tutto il resto «sono ossessioni ideologiche che impediscono la cosa più importante, far sì che in un momento così difficile i genitori possano essere sicuri che i loro bambini ricevano il massimo delle attenzioni nel massimo rispetto di codici educativi chiari e condivisi».

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:31 ram:35446192