Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Bologna: domani il finanziamento della IFIS

guaraldi2
A metà pomeriggio dei 6,6 milioni di euro che Banca IFIS doveva anticipare al Bologna ancora non c’era segno. La speranza di chiudere in giornata la partita sembra andata perduta. Il Bologna afferma che si è trattato solo di una questione formale e arriveranno domani. Mancano così 48 ore al 25 giugno, giorno ultimo per non prendere altri due punti di penalità. Tutti sembrano ottimisti, si spera davvero che sia così e dunque si guarda a domani come il D day, con la speranza che i problemi siano stati solo di natura tecnica. 4,3 sono i soldi inerenti gli stipendi di aprile compresa di Irperf, 2,3 l’Irpef arretrata per la quale il Bologna ha già subito il -1. Per quanto riguarda l’allenatore Fusco continua a lavorare intensamente, ma la scelta dell’allenatore non può essere fatta in fretta semplicemente perchè tra una ventina di giorni riprenderà l’attività della prossima stagione. Ecco, allora, che insieme al presidente Guaraldi c’è un intenso scambio di opinioni per equilibrare nella maniera migliori l’esperienza, le caratteristiche tecniche e tattiche, oltre, ovviamente, all’aspetto economico. La margherita dei nomi sta lentamente perdendo petali, anche se non sono da escludersi rientri o subentri nel prossimi giorni. L’accelerata della società arriverà a metà settimana, quando gli incontri non solo saranno più serrati, ma saranno anche chiarite tutte le problematiche esistenti fino ad ora. Per esempio nel caso di colui che sembra aver superato gli altri fino a questo momento. Si tratta di Fabio Pecchia, vice di Benitez al Napoli, che ha giocato in rossoblù per ben tre stagioni in diversi momenti e non certamente semplici. Deve compiere (il 24 agosto) 41 anni e proprio durante la sua permanenza sotto le Due Torri faceva già l’allenatore in campo, si era laureato in giurisprudenza e stava pensando se dedicare il suo futuro al campo oppure alla professione forense, magari come procuratore. Il campo, invece, ha avuto la meglio e dal 2009-2010 ha cominciato la carriera da allenatore cominciato da vice nel Foggia, quindi al Gubbio in B, dove è stato esonerato e nel 2012 al Latina in Lega Pro dove ha subito la stessa sorte nonostante l’ottima stagione. Dallo scorso anno è al Napoli e proprio questa sembra la difficoltà maggiore. Proprio ieri Fusco era all’ombra del Vesuvio per capire se l’accordo con De Laurentis è blindato o vi sono possibilità di portalo a Bologna. In una ipotetica griglia sotto il nome di Pecchia vi sono quelli di Devis Mangia e non sembra ancora completamente tramontata l’ipotesi legata a Gianfranco Zola. Quest’ultimo è davvero una sorta di sogno estivo, visto che abita oramai da 15 anni in Inghilterra, lì ha la propria famiglia e preferirebbe lavorare. Ma è chiaro che la facilità degli spostamenti e la possibilità di riproporsi ad alti livelli anche nel nostro campionato con la squadra che sicuramente avrà in cadetteria la maggiore visibilità potrebbe anche essere stimolante e dunque Fusco spera che l’ex trequartista azzurro possa dargli la disponibilità. Questa è probabilmente la figura che riuscirebbe in qualche modo a far dimenticare tra i tifosi la delusione della scelta di Zeman anche se è chiaro che è anche quella più difficile da raggiungere. Come abbiamo detto tra le ipotesi ancora in pista c’è quella di Devis Mangia, prima a Palermo poi all’under 21, mentre quest’anno subentrato nella panchina dello Spezia. Sembrano, invece, oramai tramontate sia le quotazioni di Carmine Gautieri, probabilmente troppo amico e vicino a Fusco anche se forse il più vicino ai pensieri di Zeman e al suo credo tattico, e quella del tecnico della primavera rossoblù Leonardo Colucci, zemaniano della prima ora ma probabilmente troppo inesperto per un ruolo tanto importante. Per ora lontano dai pensieri, ma non da escludere nemmeno Marco Baroni, il primo tecnico avvicinato al Bologna il giorno successivo alla sconfitta con il Catania che ha determinato la retrocessione, senza poi considerare che potrebbero esserci altri nomi da prendere in considerazione. Come detto il tempo a disposizione è poco ma va utilizzato nel modo migliore perché questa scelta è determinante per proseguire anche nel mercato.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20140623.mp4


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 2906 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:29 ram:30535088