Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: redazione@telesanterno.com
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Bia: “Dessena? Spero si muoverà a Gennaio. Lui gradirebbe Bologna ma al momento nessun approccio concreto”

Intervista di Ugo Mencherini e Vittorio Longo Vaschetto all’ex rossoblù e attuale agente Fifa Giovanni Bia nel corso della trasmissione “Tempi Supplementari” (Telecentro-OdeonTv)

Dopo la vittoria contro il Novara, per il Bologna è arrivata la sconfitta con la Lazio: era stato un fuoco di paglia al Piola? E’ un Bologna destinato a soffrire fino all’ultimo e che si merita questa posizione in classifica?

E’ ancora molto presto per rispondere a queste domande. La squadra vista domenica in campo, di fronte a una Lazio che ha fatto una grandissima partita, ha dimostrato di avere dei valori importanti che però non sono stati sufficienti per battere la Lazio. E’ un campionato difficile e molto equilibrato, lo dimostra il fatto che l’Udinese è prima in classifica e la classifica è cortissima, con Milan e Inter in posizioni che non sono loro consone: secondo me è ancora tutto aperto.

Nella rosa attuale del Bologna qual è il punto debole e dove ci si dovrà rafforzare a gennaio?

Individuare il punto debole non è facile. In questo momento potrebbe essere l’attacco perché i gol non arrivano, ma là davanti ci sono Di Vaio e Acquafresca, che sono giocatori che hanno sempre segnato. Secondo me il Bologna troverà ossigeno quando loro torneranno a segnare, soprattutto Di Vaio.

Il Bologna potrebbe avere bisogno di qualcosa in mezzo al campo.

Tra i tuoi assistiti c’è Daniele Dessena. C’è stato un approccio concreto del Bologna?

C’era stato un approccio molto concreto durante il mercato estivo, ma poi la Sampdoria  lo dichiarò incedibile. In questo momento non ho parlato con nessuno, anche perché Pioli è appena arrivato e magari il punto della situazione verrà fatto un po’ più avanti. Certo il giocatore gradirebbe venire a Bologna.

Dessena potrebbe comunque partire a gennaio?

Ci auguriamo di si, visto e considerato che non lo stanno utilizzando dopo averlo dichiarato incedibile al Bologna, al Chievo, al Cagliari e a varie squadre di serie A che lo avevano chiesto. Stanno giocando in un’altra maniera, lui è un po’ penalizzato e di certo non accetterà questa situazione fino a giugno.

A quali condizioni potrebbe partire?

La scorsa estate non siamo entrati in termini concreti perché per la Sampdoria era incedibile.  Il Bologna in questo momento qualcosa dovrà fare, se affronterà il discorso con la Sampdoria: speriamo.

Ci sono altre squadre interessate a Dessena?

Questa estate erano 3-4, ora non so se sono interessate ancora. Il Cagliari sta andando benissimo e ha trovato in Nainngolan un giocatore importante mentre il Chievo potrebbe rifarsi sotto perché ogni anno lo cerca. E’ ovvio che un giocatore dell’87 con 200 partite in serie A e tre anni in under 21 abbia delle richieste.

Dalla fine del mercato estivo, quindi, non ti sei più confrontato con il Bologna.

No, assolutamente. Ho incontrato solo una volta Zanzi negli ultimi giorni di mercato e si parlava proprio del fatto che fosse assurdo averlo dichiarato incedibile per poi non farlo giocare. Dopo la chiusura del mercato non ci sono stati più contatti.

Ha colpito l’atteggiamento dei procuratori di Ramirez, come se fossero interessanti a realizzare subito soldi mentre facendolo maturare qui il suo valore sarebbe aumentato. Il mondo dei procuratori funziona davvero così?

Non conosco a fondo la situazione per poterla giudicare: ognuno fa l’uso che gli conviene del proprio mestiere. Ci sono quelli che premettono il bene del ragazzo, cercano di valorizzarlo e concretizzare quello che di buono è stato fatto fino ad ora  e quelli che voglio ottimizzare tutto in poco tempo facendo una forzatura. Anche nel nostro campo c’è di tutto e di più. E’ un giocatore importante, ma il Bologna non può scendere a troppi ricatti perché poi diventerebbe un precedente fastidioso per tutti.

Come vedi la copia Portanova-Cherubin? E’ attrezzata per una serie A tranquilla?

Portanova ha fatto dei buoni campionati. Io comunque non entro mai nel merito del singolo reparto: la squadra forte è la squadra che insieme gioca e insieme vince.

La difesa è forte quando il centrocampo fa filtro e fa male quando il centrocampo non lo fa. E a sua volta il centrocampo fa bene quando gli attaccanti si muovono, altrimenti non si sa mai a chi dare la palla. E’ una cosa legata all’altra.

Portanova ha giocato a buoni livelli, Cherubin magari un po’ meno ma secondo me dietro hanno le spalle abbastanza coperte.

Cosa ne pensi del cambio in panchina tra Bisoli e Pioli?

Quello che hanno preso, secondo me è uno dei più bravi allenatori che c’è in circolazione. Ha fatto benissimo negli ultimi anni e purtroppo non ha avuto la possibilità di dimostrare quello che vale. E’ un allenatore veramente molto bravo e preparato, e lo ha dimostrato lo scorso anno nel Chievo.

Per quanto riguarda Bisoli, forse aspettare un po’ poteva convenire a tutti: purtroppo in Italia abbiamo il vizio di cambiare allenatore abbastanza velocemente. Ma se la proprietà ha deciso così, avrà avuto i suoi buoni motivi.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 2207 articoli inseriti

Copyright © 2014 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
V.Bonazzi, 51 - 40013 Castel Maggiore (Bo) - tel: 051 63236 - fax 051 714795
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria di Pubblicità Publivideo2 Srl.

q:30 ram:24951392