Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Basket Nba: Bargnani batte Gallinari. Belinelli non pervenuto

Settima gara senza Chris Bosh, che viene speduto all’ospedale prima della gara con severi crampi allo stomaco, e Toronto ottiene la vittoria per 102-96 nella serata che vede anche il terzo derby italiano della stagione. L’Italian Night si conclude con un non-entrato per Belinelli, con Gallinari (13 punti) deluso per la sconfitta e con Bargnani (9 punti) autore di 4/15 al tiro e tre “graffette” a chiudere una ferita al capo. Come quei derby di calcio dove l’attesa è di solito superiore allo spettacolo offerto. È un’Italian Night da sbadigli nella prima parte del match. Marco Belinelli non vede il campo malgrado i dieci giocatori utilizzati da Triano nel solo primo tempo, nel quale Danilo Gallinari stenta a ingranare ed esordisce con 0/4 nei primi 12’. Nemmeno Bargnani entusiasma con una tripla realizzata e 4 errori al tiro. La gara in generale è una fiera degli orrori tra passaggi buttati al vento, triple corte di un metro (Turkoglu) e schiacciate respinte dal ferro. Così il pubblico si tiene occupato a fischiare l’ex McGrady e si infiamma con una standing ovation all’annuncio della presenza della leggenda canadese dell’hockey Wayne Gretzky. Lo spettacolo migliore è offerto dalla mascotte di Toronto durante un time out. Per il resto si fa fatica a guardare la sfida. Toronto chiude avanti 31-24 la prima frazione grazie a un parziale di 9-2 e due buone conclusioni di Wright.

beli ignorato — L’inizio del secondo quarto invece è di marca Knicks che sorpassano un paio di volte, ma inseguono 53-52 alla fine del primo tempo. Nel secondo quarto Gallinari mette a segno i suoi primi due punti dalla lunetta e infila l’unico tiro che riesce a prendersi. Il Mago è a quota 4 all’intervallo con un totale di 2/9. Con l’assenza di Bosh tocca a Bargnani subire i raddoppi della difesa avversaria e qualche volta il Mago è costretto a scaricare il pallone. Toronto non mette in mostra un bel gioco, ma resta a galla con le soluzioni personali di Calderon, i liberi di un Turkoglu a mezzo servizio per i guai alla caviglia e le improvvisazioni di Sonny Weems, che alla fine farà la differenza con il suo massimo in carriera di 20 punti. Non una buona notizia per Belinelli ancora ignorato da coach Triano. L’intensità dei Raptors non è adeguata alla situazione di classifica e le tante distrazioni difensive permettono ai Knicks conclusioni facili, con Harrington e Lee autori di 10 e 13 punti a metà gara. Il terzo quarto del Mago è quasi nullo non per colpa sua ma perché deve tornare in spogliatoio a medicare un taglio alla testa che sanguina. Quando torna in campo il suo impatto nel finale del quarto è peraltro importante: subito due punti da sotto e una stoppata a Harrington. Altro discorso invece per il suo compagno di nazionale Gallinari che non viene coinvolto in attacco dai compagni. Il Gallo esce con 3’ minuti da giocare nel terzo periodo proprio mentre ritorna Bargnani, che riporta Toronto a +3 (70-67).

sprazzo di classe — L’ultimo quarto vede Gallinari finalmente protagonista per i Knicks. Gli ospiti si fanno sorprendere dalle giocate di Weems e inseguono 92-83 a 6’ dalla fine. Poi Gallinari decide che è arrivato il suo momento o meglio viene servito con continuità dai compagni nel finale di gara e con l’unica tripla di tutto il quarto periodo (0/5 per Toronto e 1/6 per New York) e un altro canestro dal perimetro illude i Knicks che vanno a -2 sul 92-90 a 3’51” dal fischio finale. Gallinari segna 9 punti sui 19 dei Knicks nell’ultimo quarto ma non sono sufficienti. La difesa non è all’altezza e Toronto porta a casa una vittoria essenziale nella corsa ai playoff. Bargnani, al termine di una gara piena di ostacoli, mette comunque la sua firma sul successo con un canestro fondamentale a 90” dalla fine, nato da una penetrazione e scarico di Jack per il comodo jumper dalla media del Mago. Sonny Weems sfiora la doppia doppia con 20 punti e 9 rimbalzi. Le guardie Calderon, Jack e DeRozan tirano tutte sopra al 50%, e Amir Johnaon sorpreso dal quintetto al posto di Bsoh gioca la solita concreta gara con 7/13 per 14 punti e 8 rimbalzi. Tra gli avversari Tracy McGrady, oltre a offrire qualche sprazzo della sua classe e pure una sassata nel finale, finisce con ben 6 palle perse. Bargnani: 9 punti (3/12 da due, 1/3 da tre, 0/2 tl), 4 rimbalzi, 2 assist, 1 palla persa, 1 fallo, 1 stoppata in 37’. Gallinari: 13 punti (4/9 da due, 1/3 da tre, 2/2 tl), 1 rimbalzo, 1 palla recuperata, 2 falli in 38’.

Toronto: Weems 20 (9/16), Calderon 16, Jack e Johnson 14, Turkoglu 12, DeRozan 10. Rimbalzi: Weems e Turkoglu 9. Assist: Calderon 6.
New York: Lee 23, Chandler 18, McGrady 13. Rimbalzi: Lee 18. Assist: Rodriguez 7.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Maurizio Rizzi

Autore

Articolo scritto da: | 1339 articoli inseriti

Un Commento in “Basket Nba: Bargnani batte Gallinari. Belinelli non pervenuto”

Trackbacks

  1. Basket Nba: Bargnani batte Gallinari. Belinelli non pervenuto …

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:30 ram:35475152