Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Basket: la Canadian Solar espugna Treviso

Come anticipo dell’11’ giornata, al Palaverde va in scena un classico del nostro campionato: la 90° sfida tra Benetton e Virtus Bologna. Coach Repesa sceglie il quintetto con Dixon (esordio stagionale al Palaverde), Rivers, Gentile e Motiejunas-Nicevic sotto i tabelloni. Lardo risponde con Collins, Koponen, Moss, Hurd e Maggioli.
Partenza un pò a rilento del match, squadre che segnano con il contagocce (come accadrà per tutto il match) con Treviso che dopo 3′ è sopra solo 4-0 con una tripla di Dixon e un tiro libero di Motiejunas che dopo si ripete in lay-up per il 6-1. Gentile fa presto due falli ed esce, ma Treviso riesce a difendere bene, complice la serata storta al tiro dei bianconeri (0/6 da 3 fino a qui) e ingrana in fase offensiva con i canestri di capitan Nicevic (10-5 al 7′). Altro canestro di Maggioli per concludere il quarto sul 10-7.

2′ QUARTO

Taylor in arresto e tiro, tripla di Maggioli e 2 liberi di Kus: in un attimo 14-10; poi Treviso piazza un break di 8-0 con il canestro su rimbalzo di Wallace e 2 triple di un chirurgico Hukic che costringe Lardo al time-out (22-14 al 3′). La Canadian Solar però reagisce e torna al pareggio con un controbreak di 8-0 (22-22 al 6′), la Benetton perde lucidità e non riesce a reagire all’agressività bianconera: time-out Repesa sul 25-26 a 3′ dalla fine. Treviso esce bene dal minuto e recupera subito con una “bomba” di Rivers (anonimo oggi come Dixon) e un canestro di Nicevic, Wallace segna da sotto e nell’ultima azione un bel pick&roll giocato da Dixon-Nicevic fa chiudere la Benetton sopra 34-28.

3′ QUARTO

Treviso ricomincia subito forte e piazza un mini-break di 5-0 con i canestri di Nicevic e la tripla di Gentile che riporta l’entusiasmo, 39-30, massimo vantaggio biancoverde e anche la possibilità, sciupata, di allungare ulteriormente. Lì si spegna la luce e si avvera l’imponderabile, 8 minuti senza segnare e un break di 19-0 per la Virtus (nonostante una percentuale fin lì di 2/20 da tre!) che decide la partita: tripla di Maggioli (15 punti e 3/4 da tre, migliore in campo) e 2 liberi di Moss procurati su una stoppata di Gentile chiamata fallo. Benetton spaesata sbaglia l’impossibile in attacco e Moss sale in cattedra (13 punti alla fine) con iniziative vincenti e una tripla dall’angolo, poi Koponen e Prato segnano 2 liberi a testa, lay-up di quest’ultimo e schiacchiata finale di Sanikidze. Treviso, irriconoscibile, chiude il quarto sul 39-49 con un parziale devastante che ammutolisce il Palaverde.

4′ QUARTO

La Benetton prova a scuotersi con i canestri di Rivers e Wallace (45-52 al 2′), poi di nuovo il numero 9 biancoverde segna dopo aver recuperato palla, sembra esserci spazio per rientrare anche perchè Bologna sbaglia molto, ma Treviso sbaglia tutto, tap-in, tiri facili, palle gettate alle ortiche e Prato la castiga in lay-up (47-54 a 5′ dal termine). Nemmeno le ultime arrembanti quanto velleitarie iniziative di Nicevic (12 punti e 6 r) e Rivers (9 e 10 rimbalzi) servono a riaprire la gara, che Bologna controlla senza strafare per il 50-61 finale. Ora per i play off resta solo la matematica.
Coach Repesa con un filo di voce commenta così in sala stampa: “E’ stato un vero e proprio suicidio sul campo, dal 39-30 per noi in poi nel terzo quarto non abbiamo pù fatto canestro. Ho contato si e no due forzature, per il resto abbiamo preso tiri buoni da sotto o tiri aperti con i piedi per terra, incredibile ma non ne abbiamo segnato uno.” Coach, come ti spieghi questo? “La squadra ha un evidente problema psicologico, non c’è serenità, io non ho mai visto in vita mia una partita così e tanti tiri sbagliati per giocatori di questo livello, il problema è mentale, non c’è sicurezza e non c’è serenità e poi quando le cose vanno male con questo “peso” le cose vanno sempre peggio.” A 4 minuti dalla fine eravate a -5 (47-52) e nemmeno lì siete riusciti a rientrare: “Purtroppo abbiamo sbagliato due tap in e tiri facili per rientrare, la squadra era insicura e paurosa, come sul 39-30 per noi del terzo quarto che si è ribaltato con un break di 19-0 per Bologna, veramente incredibile. Ho provato mille cambi e variazioni di ritmo e di quintetti, ma non funzionava nulla. Ma la squadra non è serena e questo si ripercuote sul gioco.” Eppure l’impegno c’e’ stato: “Si, lo voglio sottolineare, a questa squadra tutto si puo’ rimproverare ma non l’impegno. I ragazzi hanno avuto un approccio intenso, hanno difeso duro e si sono impegnati al massimo. Bisogna distinguere l’approccio dal rendimento e dal risultato, la squadra si è impegnata e ha dato quello che aveva, poi in attacco abbiamo sbagliato l’impossibile e il risultato è stato un suicidio sul campo, ma non posso rimproverarli per l’atteggiamento.” Adesso ci sono ancora speranze per i play off? “La matematica dice che ci sono e quindi dobbiamo crederci, anche se certamente giocando così e con questa situazione psicologica è difficile se non impossibile. Abbiamo tanti problemi, dobbiamo provare a risolverli, sarà dura ma è nostro dovere provarci finche’ la matematica lo permetterà.”


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Maurizio Rizzi

Autore

Articolo scritto da: | 1339 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:31 ram:35237152